Giornata Mondiale dell'Ambiente

Giornata Mondiale dell’Ambiente: magico Abruzzo

Il nostro pianeta ospita milioni di specie, un vero patrimonio che rappresenta in una sola parola la biodiversità. Oggi è bene riflettere sul fatto che questo fragile tesoro lo stiamo intaccando troppo spesso senza accorgercene. Ora è il momento della natura e la Giornata Mondiale dell’Ambiente 2020 ci offre la possibilità di riscoprire alcuni dei posti naturali più belli. Fra le regioni italiane l’Abruzzo è quella con la maggiore presenza di parchi e di aree protette. Tre Parchi Nazionali, un’Area Marina Protetta, un Parco Regionale e oltre trenta Riserve Naturali, un primato che fa di questo territorio la maggiore area naturalistica d’Europa. Celebriamo insieme la natura con qualche proposta di viaggio in questa incantevole regione.

Itinerari abruzzesi per la Giornata Mondiale dell’Ambiente

La Camosciara è la parte più famosa e conosciuta del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise. Il suo fulcro è lo spettacolare anfiteatro naturale che, con le guglie e le creste frastagliate lascia il turista senza fiato. Oggi è possibile godere del grandioso scenario percorrendo un comodo tragitto, a contatto con la natura, fino alle Cascate delle Ninfe e delle Tre Cannelle. Inoltre sono molteplici i servizi presenti nell’area: mountain bike, trenino turistico, area picnic con punti fuoco, escursioni guidate. Uno dei sentieri sicuramente più frequentati dai turisti è invece il belvedere Balzolo di Pennapiedimonte, facile ed adatto a tutti. Il percorso si snoda sul fianco orientale della Majella ed è perennemente accompagnato da un panorama incredibile: una terrazza con vista sulla Valle dell’Avello. Infine c’è il Cammino dei Briganti che collega l’Abruzzo al Lazio, assolutamente da non perdere.

Giornata Mondiale dell'Ambiente

Dalla montagna al mare in un battibaleno

Caratteristica della regione è infatti l’incredibile velocità con cui si passa dalle vette più alte alla costa. Qui le spiagge sono di una varietà eccezionale, caratterizzate da limpide acque e circondate dalla rigogliosa vegetazione mediterranea che ha ispirato perfino Gabriele D’Annunzio. La famosa Costa dei Trabocchi è sicuramente imperdibile mentre Pescara e Vasto sono note per le spiagge di sabbia sottile. Questo paesaggio è interrotto a nord dalle rocce di Punta Aderci, riserva naturale di impareggiabile bellezza dove trionfa la natura. Ma c’è anche molto di più, perché una visita ai borghi suggestivi e ricchi di storia offre un ottimo intermezzo tra montagna e mare. In questi luoghi scorpiamo tradizioni ben radicate che ci trasmettono il loro fascino antico, il tutto accompagnato da una ottima cucina regionale che solletticherà il vostro palato.

 

error: Content is protected !!