Parco naturale del Sirente Velino tra storia e arte

29
Parco naturale

La varietà paesaggistica è protagonista di questo percorso e attraversa un territorio che offre un vero concentrato di storia e natura. Il parco naturale del Sirente Velino propone un viaggio dalle grotte alle vie della transumanza, dalla montagna più aspra alle colline fino ai borghi antichi.

Itinerari nel parco naturale

Da Ovindoli, il primo posto da visitare è Fossa, il suo centro storico è costruito intorno ad un mitreo scavato nella roccia nel 201 d.C. L’arco ricorre spesso nell’architettura delle abitazioni, infatti c’è una leggenda secondo la quale l’unico modo per sfuggire agli spiriti cattivi è rifugiarsi sotto un arco. Non può mancare una visita a una delle necropoli più antiche dell’Età del Ferro della regione Abruzzo. Nelle vicinanze di San Demetrio ne’ Vestini ci sono le Grotte di Stiffe tappa obbligata per gli amanti della speleologia. Con i loro 700 metri di lunghezza, sono caratterizzate da cascate e laghetti suggestivi, ma il vero protagonista delle grotte è il Sirente. Una meraviglia fatta di acqua che, da un piccolo ruscello, diventa un meraviglioso fiume. Ultima tappa le sale di stalattiti e stalagmiti: Sala del silenzio, Sala della cascata, Sala delle concrezioni, Sala del lago nero e Sala dell’ultima cascata.

Sponsor

Parco naturale

Sulla via dello zafferano

La sosta successiva è Prata d’Ansidonia dove la chiesa di S. Nicola conserva un elegante ambone considerato il più bello della regione. A 3 km dal paese si trova l’area archeologica di Peltuinum che si eleva sull’intera vallata, con il teatro romano e i resti delle mura. Durante il percorso si scoprono antichi castelli costruiti per difesa e avvistamento, come quello di S. Pio delle Camere. Quest’area è nota come la via dello zafferano, l’oro rosso d’Abruzzo tinge il panorama di viola ogni anno tra ottobre e novembre. Infine c’è Bominaco con i resti del castello dal quale si avvista Rocca Calascio. Qui c’è anche la chiesa di S. Maria Assunta del XI-XII secolo, un esempio di chiese basilicali romanico-abruzzesi. Infine nell’oratorio di S. Pellegrino si può ammirare uno dei più bei cicli pittorici del Medioevo nella regione.

Parco naturale

Link utili:

http://www.parcosirentevelino.it/itinerari_dettaglio.php?id_iti=1302