Winchester House

Winchester House: una storia di misteri e fantasmi

Nel cuore di San Jose in California c’è una gigantesca magione, Winchester House, una bizzarra architettura che non segue alcuna logica. Infatti non ci sono progetti ufficiali, eppure una casa un tempo incompiuta ha preso forma, labirintica e tentacolare.

La maledizione di Winchester House

Questa è la storia di Sarah una giovane ragazza cresciuta nel privilegio, che sposa William il figlio del fondatore della nota fabbrica d’armi. La Winchester Repeating Arms Company è una florida compagnia tuttavia la sciagura perseguita questa donna che nel 1866 perde tragicamente una figlia, Annie. Nel 1880 il suocero settantenne, Oliver Winchester, muore, lasciando il patrimonio e le redini della società al suo unico figlio. Nel 1881, la tubercolosi uccide anche il marito William e Sarah diventa, di fatto, la Vedova Winchester ereditando una vera fortuna. Affranta e depressa la donna trova un medium che la mette in contatto con lo spirito del marito. Scopre che sulla famiglia grava una maledizione, sorta dalle migliaia di morti causate dalle loro armi. Sarah è sconvolta, tuttavia si ostina nel trovare una soluzione che gli è servita su un piatto d’argento dal sensitivo, ossia costruire Winchester House.

Winchester House

Una dimora per le anime

Per liberarsi dalla dannazione la vedova lascia New Haven e si trasferisce a San Jose, in California. Qui acquista una piccola fattoria ancora in costruzione, di appena otto stanze, e inizia la creazione della gigantesca magione per ospitare lei… Ed anche tutti gli spiriti delle persone uccise per mezzo delle armi Winchester. Durante i lavori di edificazione, tra i dipendenti, cominciano a circolare alcune voci davvero agghiaccianti. I lavoratori vedono Sarah Winchester spesso impegnata a fare delle sedute con spiriti ai quali è destinata un’apposita stanza. Dopo ogni colloquio la donna consegna agli operai il progetto, spiegando che i fantasmi le indicano come procedere. Tra l’altro, la vedova dice anche che non tutti i fantasmi nella abitazione sono buoni, ma anche malvagi. Per questo motivo fa costruire molti passaggi segreti, utili a farla fuggire velocemente in caso ne avesse avuto necessità.

Fonte per romanzi e film

I lavori, iniziati nel 1884 procedono ininterrotti per ben 38 anni e si interrompono solo con la morte di Sarah nel 1922. Qual è il risultato di questa follia? Un dedalo composto da 160 stanze e scale che non portano a niente, finestre che si aprono sul nulla. Addirittura un ascensore a pistoni orizzontale, l’unico esemplare negli Stati Uniti. Oggi la casa è considerata patrimonio storico della California ed ha ispirato scrittori come ad esempio Stephen King per il suo romanzo Rose red. Nel 2018 gli viene dedicato anche un film scritto e diretto da Michael e Peter Spierig, La vedova Winchester. Ancora oggi la vita di questa donna solitaria colpita da lutti e malelingue del vicinato rimane un enigma. E la sua casa continua ad ospitare misteri e fantasmi come anche le persone che la visitano.

error: Content is protected !!