NEW YORK – Arriva il nuovo libro di Woody Allen. Uscirà a giugno e si chiamerà “Zero Gravity” (La Nave di Teseo, collana Oceani, trad. Alberto Pezzotta, pp. 224, 19 euro). La pubblicazione avverrà in contemporanea con gli Stati Uniti.

“Difficile immaginare la sorpresa di sapere che Woody Allen darà alle stampe un nuovo libro. Lo pensavamo in una pausa di riflessione dopo la bellissima autobiografia, A proposito di niente, tutto dedito al nuovo film, e invece la notizia è arrivata, e dopo 15 anni da Pura anarchia, la nuova raccolta di racconti vedrà la luce. Per La nave di Teseo e me è un onore, oltre che un piacere, continuare il rapporto con Woody Allen, straordinario scrittore, un rapporto iniziato con Umberto Eco”, ha dichiarato Elisabetta Sgarbi, Publisher de La nave di Teseo.

Dopo quindici anni, il più classico Woody Allen torna con una nuova raccolta di brevi racconti umoristici. “Zero Gravity” è la quinta raccolta di sketch comici del regista Premio Oscar, che ancora una volta si dimostra capace di prose esilaranti, che i lettori avevano già assaporato dai tempi di Citarsi addosso, Effetti Collaterali, Pura Anarchia.

Arriva il nuovo libro di Woody Allen

Questo suo nuovo lavoro combina pezzi apparsi su The New Yorker con dieci scritti inediti, ognuno ricco di brillante comicità. Che stia scrivendo di cavalli che dipingono, di macchine che pensano, della vita sessuale delle celebrità o di come la ricetta del pollo del generale Tso abbia preso questo nome, Allen è sempre lui, originale, sofisticato e popolare insieme, acuto e capace di cogliere dettagli fondamentali e, soprattutto, inesorabilmente spassoso.

Accanto a titoli come “Le alette di pollo escono stasera” e “Quando lo stemma sul cofano dell’auto è Nietzsche”, la raccolta comprende anche il racconto, toccante e molto divertente, “Crescere a Manhattan”. ‘Zero Gravity’ ci dimostra, ancora una volta, come la scrittura umoristica sia qualcosa di molto serio.

Woody Allen, scrittore, regista e attore, non ha bisogno di presentazioni. È stato stand-up comedian e autore di diversi libri. Vive nell’Upper East Side di Manhattan con Soon-Yi, sua moglie da ventidue anni, e le loro due figlie, Manzie e Bechet. È un grande appassionato di jazz e un tifoso di sport. Si rammarica di non aver mai fatto un grande film, ma ci sta ancora provando. Per La nave di Teseo è uscita nel 2020 la sua autobiografia ‘A proposito di niente’.

Pane in piazza Forum, per parlare del pane ed i suoi valori Previous post Pane in piazza Forum, per parlare del pane ed i suoi valori
Cursus honorum. Il governo di Roma prima di Cesare Next post Cursus honorum. Il governo di Roma prima di Cesare