Call for Artists Under 35 - Premio Internazionale

Call for Artists Under 35 – Premio Internazionale

Call for Artists
Premio Internazionale “Giovan Battista Calapai e Theodora van Mierlo Benedetti”

A-HEAD Project, progetto promosso da Angelo Azzurro ONLUS, indice la prima edizione del Premio Internazionale Giovan Battista Calapai e Theodora van Mierlo Benedetti”, dedicato alla memoria di Giovan Battista Calapai e Theodora van Mierlo Benedetti, due figure centrali che hanno contribuito in modo determinante alla connessione tra la ONLUS dedicata alla lotta contro lo stigma dei disturbi mentali e il settore dell’arte, con la successiva nascita del progetto A-HEAD.

Infatti Angelo Azzurro, attraverso il citato progetto, promuove l’arte contemporanea sviluppando un percorso ermeneutico e conoscitivo delle malattie mentali sostenendo le ricerche artistiche in tutte loro le declinazioni. 

Call for Artists Under 35: Premio Internazionale “Giovan Battista Calapai e Theodora van Mierlo Benedetti”

Il Premio Internazionale “Giovan Battista Calapai e Theodora van Mierlo Benedetti” vuole, in particolare modo, sostenere gli artisti emergenti: si rivolge, infatti, agli artisti under 35 e prenderà in considerazione non una singola opera dell’artista ma tutta produzione artistica degli ultimi cinque anni. 

La partecipazione è gratuita e aperta a tutti i cittadini residenti in Italia o all’estero, a partire dal 18° anno di età fino al compimento del 35° anno di età (alla data di pubblicazione del presente bando), senza limiti di nazionalità, sesso, etnia o religione. 

È possibile inviare la propria candidatura entro il giorno 2 maggio 2022 ore 23.59. 

Il bando prevede l’assegnazione del Premio Giovan Battista Calapai”, avente valore netto di € 1000,00 e, inoltre, comprensivo di una pubblicazione A-HEAD Edizioni dedicata alla ricerca artistica del vincitore e della “Menzione Speciale Theodora van Mierlo Benedetti” del valore netto di € 500,00 e comprensiva di una pubblicazione A-HEAD Edizioni dedicata alla ricerca artistica del vincitore.

********

La Giuria è costituita da Lorenzo Benedetti – Curatore e Storico dell’arte; Laura Cionci – Artista. Segue Mario De Candia – Giornalista e Curatore. Poi Piero Gagliardi – Curatore e Storico dell’arte; Fabio Mongelli – Direttore RUFA – Rome University of Fine Arts. E ancora Francesco Nucci – Presidente Fondazione VOLUME!. Infine, Filomena Rosiello – Psicoanalista junghiana e Arteterapeuta; e sarà coordinata da Roberta Melasecca – Architetto e Curatrice. 

Le decisioni della Giuria saranno rese note il 30 maggio 2022, mentre la premiazione avverrà in luogo e data che saranno successivamente comunicati. 

Tutti i dettagli per la partecipazione sono disponibili all’interno del bando. Per informazioni: premiocalapai@gmail.com – 3494945612. 

******

Il progetto A-HEAD nasce nel 2017 per volere delle famiglie Calapai e Lo Giudice per la lotta allo stigma dei disturbi mentali. e dalla collaborazione tra l’Associazione Angelo Azzurro. ONLUS ed artisti e dj di respiro internazionale: infatti con il progetto A-HEAD Angelo. Azzurro mira a sviluppare un percorso ermeneutico e conoscitivo delle malattie mentali attraverso l’arte,. sostenendo. in maniera attiva l’arte contemporanea e gli artisti che collaborano. ai vari laboratori che da anni l’associazione svolge accanto alle attività di psicoterapia più tradizionali.

Data la natura benefica del progetto, con A-HEAD la cultura,. nell’accezione più ampia del termine, diviene un motore generatore di sanità,. nella misura in cui i ricavati sono devoluti a favore di progetti riabilitativi della Onlus Angelo Azzurro,. legati alla creatività, intesa come caratteristica prettamente umana, fondamentale per lo sviluppo di una sana interiorità. Infine, .lo scopo globale del progetto è quello di aiutare i giovani. che hanno attraversato un periodo di difficoltà a reintegrarsi a pieno nella società, attraverso lo sviluppo di nuove capacità lavorative e creative.


Ufficio stampa A-HEAD
Roberta Melasecca
roberta.melasecca@gmail.com

Déjà Vu - Mostra di Gianlorenzo Gasperini e Vera Rossi Previous post Déjà Vu – Mostra di Gianlorenzo Gasperini e Vera Rossi
Giulietta Fabbo, L'albero di Nespole Next post Giulietta Fabbo, L’albero di Nespole