EcologicArt: Arezzo premiazione dei giovani artisti

204
EcologicArt: Arezzo premiazione dei giovani artisti
“EcoLogicArt”: protagonista principale “La Green Art”

I giovani protagonisti dell’arte con EcoLogicArt: Arezzo cornice delle premiazioni. Madrina ufficiale, la pittrice Michelle Gagliano e ospiti d’eccezione Simona Izzo e Ricky Tognazzi

Arezzo: una delle perle della Toscana, farà da cornice al concorso nazionale “EcoLogicArt”, rassegna completamente gratuita, aperta a tutti gli artisti under 35 dedicata alla sostenibilità nell’arte.

La premiazione si terrà sabato 19 giugno dalle ore 18:00 presso la tenuta “La Striscia Wine Resort” ad Arezzo (Via de Cappuccini, 3).

Sponsor

I vincitori sono stati selezionati da una Giuria designata. Si compone come segue: il presidente di giuria Giovanni Faccenda, Lorenzo Capellini fotografo di fama internazionale. Guido Del Turco giornalista Mediaset; Alexandra La Capria proprietaria de “La Striscia Wine Resort” e Maria Vittoria Marchetta direttrice della “Galleria La Nica”.

L’evento si terrà presso la prestigiosa tenuta “La Striscia Wine Resort” e vedrà come madrina del concorso, la pittrice Michelle Gagliano. Ospiti d’eccezione Simona Izzo e Ricky Tognazzi, reduci dal successo televisivo targato Mediaset “Svegliati amore mio”; e da sempre sensibili al mondo della sostenibilità e dei giovani.

EcoLogicArt: protagonista principale “La Green Art”

“EcoLogicArt” nasce durante il primo lockdown del 2020 dalla collaborazione tra due realtà provenienti da settori fortemente colpiti dalla crisi, la prima legata al mondo della cultura e la seconda a quello del turismo.

Il concorso è stato aperto a tutti gli artisti maggiorenni under 35, singoli o riuniti in collettivo, residenti in Italia, e ha contemplato sei categorie artistiche: Pittura, Grafica d’arte, Scultura e Installazione, Fotografia, Arte digitale e infine Green art, categoria dedicata alla sostenibilità per eccellenza.

La Striscia Wine Resort, la cornice del concorso

Un agriturismo eco-luxury a pochi minuti dal centro storico di Arezzo. Di origine cinquecentesca e divenuta proprietà e residenza della nobile famiglia Occhini nei primi del 900, dal 2001 La Striscia Wine Resort è stata altresì trasformata in un’azienda vinicola ed in un punto di riferimento dell’intrattenimento aretino dall’impegno dell’attrice Ilaria Occhini e sua figlia Alexandra La Capria.

E … non finisce qui …

Il naturale prolungamento del concorso vedrà altresì a fine settembre 2021 l’inaugurazione della prima Green Gallery italiana all’interno de La Striscia Wine Resort di Arezzo; con la direzione artistica della Galleria La Nica e l’esposizione di un ciclo di opere inedite dedicate al purgatorio dantesco della pittrice americana Michelle Gagliano madrina ufficiale del concorso e artista sostenibile dal 2017: lo spazio sarà completamente dedicato all’arte e agli artisti sostenibili.

La Galleria La Nica: la prima galleria d’arte italiana con il Bollino Etico Sociale®

La Galleria La Nica nata a Roma nel 2017 dalla passione di una squadra tutta al femminile: Maria Vittoria Marchetta, Cristina Liscaio e Francesca Valeria Scazzocchio. Grazie alla sua attenzione nei confronti della sostenibilità, la Galleria La Nica è diventata la prima galleria italiana ad essere attestata con il Bollino Etico Sociale®.

Perché nasce “EcoLogicArt”?

Ragionando insieme su quanto sia sempre più evidente che l’umanità debba rivedere le proprie abitudini nei confronti dell’ambiente, ci siamo ispirati al pensiero di Wendell Berry. Lo scrittore e attivista ambientale statunitense, infatti, afferma che “L’unico mezzo con cui possiamo preservare la natura è la cultura”.

Siamo convinti che è su questo punto che dovrebbe giocarsi sempre più il rapporto tra individuo e ambiente.

Dopo esserci a lungo interrogati sul come dare un contributo a questa complicata dialettica partendo proprio dall’arte, La Galleria La Nica e La Striscia Wine Resort hanno dunque deciso di sostenere la cultura e l’ambiente dando voce e spazio ai giovani artisti, in un anno in cui, sfortunatamente, di voce ne hanno avuta poca.

L’interrogativo che ci siamo posti e che sarà il concept di tutte le edizioni di EcoLogicArt è:

“In un’epoca in cui produzione e consumo responsabili sembrano essere l’unica scelta logica, si può re-immaginare l’arte in un’ottica ecosostenibile, eticamente consapevole pur mantenendo la sua funzione di testimonianza nel tempo?

 Link:

Sito

Instagram

Facebook

By marketing-seo