Fegati Umani

Fegati Umani: una macchina potrebbe ripararli

La notizia è centrata su una macchina che sembra riparare i fegati umani e tenerli in vita per una settimana.

In altre parole, il riferimento va ai fegati umani donati, che in questo modo possono essere mantenuti in vita per sette giorni, in una nuova macchina.

Il dispositivo sembra anche migliorare la qualità dei fegati – affermano i ricercatori che si stanno occupando della sperimentazione. Sperano che il loro dispositivo consenta a più persone di ottenere trapianti.

Fegati Umani: Migliorie anche per il trapianto

I fegati umani sono molto richiesti. Un adulto, nel Regno Unito, che ha bisogno di un fegato donato deve attendere in media 135 giorni affinché un fegato sia disponibile. E circa 17.000 persone negli Stati Uniti stanno aspettando – in media -un fegato.

Parte del problema è la breve durata dei fegati fuori dal corpo. I protocolli standard, possono mantenere sani gli organi per circa 12 ore, anche se l’anno scorso una squadra ha raffreddato i fegati a -4 ° C per tenerli in vita per un giorno e mezzo .

Pierre-Alain Clavien all’Università di Zurigo in Svizzera e i suoi colleghi, hanno fatto un ulteriore passo avanti, usando una macchina per mantenere in vita i fegati umani per sette giorni.

Con questo stratagemma gli organi non solo sopravvivono, ma sembrano diventare più sani, con un calo dei livelli di composti legati a lesioni e infiammazioni.

La macchina fornisce ossigeno e sostanze nutritive ai fegati; e mantiene una pressione simile a quella presente all’interno del corpo. Elimina anche i prodotti di scarto cellulare come l’anidride carbonica.

Clavien e la sua équipe, hanno sviluppato il dispositivo negli ultimi quattro anni; usando fegati di maiale. Nell’ultimo esperimento, il team ha utilizzato 10 fegati umani che erano troppo danneggiati per essere trapiantati. Sei, dei fegati, sono sopravvissuti nel dispositivo

 

Esiti della sperimentazione

Questi fegati, dunque, sembravano funzionare, afferma il team. Le cellule hanno continuato a svolgere funzioni di base come il mantenimento del metabolismo energetico di base e la produzione di proteine.

Tuttavia, gli organi si sono ridotti nel corso della settimana. Alla fine dei sette giorni, i sei organi sopravvissuti erano solo un quarto delle loro dimensioni originali. Ma gli autori dicono che questo è un segno di gonfiore ridotto.

Il team deve essere elogiato per il loro risultato tecnico“, afferma Simon Afford presso l’Università di Birmingham, Regno Unito.  “Ma i ricercatori devono ancora dimostrare che la macchina migliorerà i trapianti di fegato” aggiunge.

La maggior parte dei chirurghi, preferisce rimuovere e impiantare fegati donati entro poche ore.

Al momento, non è chiaro quali benefici clinici ciò comporterebbe per i pazienti“, afferma Afford.

Articolo consigliato: FNOMCeO: VIOLENZA CONTRO MEDICI

error: Content is protected !!