Google investe in Italia 900 milioni di dollari

Google investe in Italia 900 milioni di dollari

ROMA – Google investe in Italia 900 milioni di dollari in cinque anni. Sundar Pichai, Ceo della nota azienda americana, ha detto che “Google è orgogliosa di essere partner della ripresa economica dell’Italia”. Questo ciò che ha scritto su Twitter il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, commentando con un messaggio in inglese l’investimento annunciato in Italia dall’amministratore delegato di Google:

“Accolgo con favore questo importante investimento in Italia da parte di Google e Sundar Pichai. La tecnologia e l’innovazione digitale sono elementi centrali dell’agenda del mio governo per il futuro del nostro Paese. Continuiamo così!”.

Google investe in Italia 900 milioni di dollari

Italia in Digitale, spiega Google, è “un nuovo piano per accelerare la ripresa economica del Paese attraverso una serie di momenti di formazione, strumenti gratuiti e partnership a supporto delle imprese e delle persone in cerca di opportunità lavorative”.

“Questo nuovo progetto – aggiunge la società – trae forza dal successo di iniziative come Crescere in Digitale e Google Digital Training, che negli ultimi cinque anni hanno aiutato 500.000 persone a ottenere le competenze digitali necessarie per rilanciare un’attività o migliorare la propria carriera lavorativa. Con questo nuovo impegno Google intende ora aiutare altre 700.000 persone e piccole e medie imprese a digitalizzarsi, con l’obiettivo di portare il numero complessivo a oltre 1 milione per la fine del 2021”.

Non solo. Fabio Vaccarono, Managing Director di Google Italy, ha sottolineato:

“Da molti anni Google è impegnata in Italia per diffondere le competenze digitali utili a trovare un lavoro o far crescere un’attività. Se queste competenze erano importanti prima della pandemia, ora sono diventate tanto più necessarie. Per superare le sfide del presente la digitalizzazione è un elemento imprescindibile per trovare nuove opportunità lavorative, per rilanciare un’impresa e a vantaggio dell’intera società. È su questa linea, arricchita da nuovi strumenti, che intendiamo proseguire con il nuovo progetto Italia in Digitale, rivolto in particolare alle piccole e medie imprese. La crisi ha accelerato il nostro uso della tecnologia. Ora la tecnologia può aiutarci a uscire dalla crisi”.

error: Content is protected !!