Human Dance di Francesca La Cava e gruppo E-Motion

Organizzata nell’ambito del progetto “Teatro Maria Caniglia – Teatro di Produzione”, l’iniziativa, a cura dell’associazione culturale Meta, è aperta a tutti, cittadini comuni, danzatori, attori.

106
Human Dance
Photo@Paolo Porto
Con “Human Dance” di Francesca La Cava e del gruppo E-Motion
al “Maria Caniglia” approda la danza di comunità
 
Sulmona (AQ) – Sabato 18 e domenica 19 settembre il cortile di Palazzo San Francesco a Sulmona ospiterà “Human Dance”, progetto itinerante della coreografa e danzatrice Francesca La Cava, direttrice artistica della compagnia di danza contemporanea Gruppo E-Motion, con sede all’Aquila, unica realtà abruzzese di produzione della danza ad essere sostenuta dal MiC (ex MiBACT).

Organizzata nell’ambito del progetto “Teatro Maria Caniglia – Teatro di Produzione”, l’iniziativa, a cura dell’associazione culturale Meta, è aperta a tutti, cittadini comuni, danzatori, attori. «Il fine è valorizzare le culture proprie di ogni luogo, nell’ottica di contribuire allo sviluppo del confronto e del dialogo interculturale e all’inclusione sociale. Far conoscere ai beneficiari la cultura contemporanea attraverso il “sentire” del proprio corpo e di quello degli altri», spiega Francesca La Cava, ideatrice e conduttrice del percorso di creazione.
ph-Paolo-Porto – Francesca La Cava e Gruppo E-Motion

Human Dance al Teatro “Maria Caniglia” di Sulmona

Il progetto, che ha avuto il suo esordio all’Aquila e che ora si ripropone a Sulmona, offre una visione della danza contemporanea come strumento per creare benessere e senso di comunità, oltre che per offrire un’occasione di formazione gratuita.
«Abbiamo fortemente voluto portare Human Dance a Sulmona perché crediamo nel valore sociale e artistico di percorsi di questo tipo. Per questo abbiamo deciso di offrirlo gratuitamente alla cittadinanza, come segno di inclusione e attenzione alla nostra comunità. È un orgoglio poter ospitare Francesca La Cava, un’apertura ulteriore dell’offerta culturale della nostra città ai linguaggi del contemporaneo»; commenta Stefania Di Paolo, curatrice dell’evento, fondatrice della piattaforma digitale “Talkwithdance”, dottoranda e parte del gruppo di lavoro del progetto “Teatro Maria Caniglia – Teatro di Produzione”.
Al termine dei due giorni di laboratorio, domenica 19 alle 18:30 sempre nel Cortile di Palazzo San Francesco, sarà presentata una performance finale; seguita da un momento di dialogo tra l’artista, i partecipanti e il pubblico. In caso di maltempo, il laboratorio e la performance si svolgeranno all’interno del Teatro “Maria Caniglia” di Sulmona.
È possibile iscriversi al laboratorio o prenotare un biglietto gratuito per assistere alla performance scrivendo a info@teatromariacaniglia.com. All’ingresso in sala, ubicato presso la Rotonda di S. Francesco, sarà necessario esibire il green-pass per gli spettatori dai 12 anni in su, come da disposizioni di legge. La manifestazione si svolgerà nel rispetto delle normative anti-Covid19.
Per ulteriori informazioni, si invita a collegarsi sul sito www.teatromariacaniglia.com e a seguire i canali social del Teatro Maria Caniglia. Per informazioni telefoniche 370.3713491