Il più potente computer quantistico

Il più potente computer quantistico mai costruito

Honeywell sostiene di aver costruito il più potente computer quantistico di sempre.

Honeywell, una società nota per la realizzazione di sistemi di controllo per abitazioni, aziende e aerei, afferma di aver costruito il più potente computer quantistico di sempre.

Altri ricercatori sono scettici sulla sua potenza, ma per l’azienda è un passo avanti verso l’integrazione del calcolo quantistico nelle sue operazioni quotidiane.

Honeywell ha misurato le capacità del suo computer utilizzando un sistema metrico decimale inventato da IBM chiamato volume quantico. Esso tiene conto del numero di bit quantici – o qubit – di cui dispone il computer, del loro tasso di errore; di quanto tempo il sistema può impiegare per il calcolo prima che i qubit smettano di funzionare e di alcune altre proprietà chiave.

La misurazione del volume quantistico, comporta l’esecuzione di circa 220 algoritmi diversi sul computer“; dice Tony Uttley, il presidente di Honeywell Quantum Solutions.

Il potente dispositivo di Honeywell ha un volume di 64, il doppio del volume quantistico più alto da registrare, che è stato misurato in un computer quantistico IBM.

Il più potente computer quantistico di Honeywell

Come altri computer quantistici, anche questo può essere utile per calcoli che trattano enormi quantità di dati.

Ci sono tre classi di problemi su cui ci stiamo concentrando in questo momento: l’ottimizzazione, l’apprendimento automatico, la chimica e la scienza dei materiali“. Dice Uttley. “Possiamo fare questi problemi ridotti ad una dimensione che si adatta al nostro computer quantistico di oggi e poi, aumentando il volume quantistico, saremo in grado di fare questi problemi su scala più grande“.

Tuttavia, questo computer quantistico non è ancora in grado di eseguire calcoli che darebbero problemi a un classico computer; un’impresa chiamata supremazia quantistica, che è stata rivendicata per la prima volta da Google in ottobre.

Anche se è bello che l’azienda che ha realizzato il mio computer quantistico, sostenere che sia il più potente non è davvero provato“; dice Ciarán Gilligan-Lee dell’University College di Londra.

Sycamore di Google

Il computer quantistico Sycamore di Google, ha utilizzato 53 qubit per raggiungere la supremazia quantistica. Mentre la macchina di Honeywell ne ha finora solo sei.

Sappiamo che qualsiasi cosa inferiore a 50 o 60 qubit può essere simulata su un computer classico con relativa facilità“, dice Gilligan-Lee. “Un computer quantico a sei qubit può probabilmente essere simulato dal vostro laptop, e un supercomputer potrebbe sicuramente farlo“.

“Avere il volume quantistico più alto, può significare che i qubit di Honeywell sono notevolmente accurati e possono calcolare per un lungo periodo di tempo. Ma questo non lo rende necessariamente il computer quantistico più potente in circolazione”. Dice Gilligan-Lee.

Scott Aaronson dell’Università del Texas ad Austin è d’accordo.

“Il volume quantistico non è la misura peggiore; ma ciò che mi interessa personalmente, molto di più di quella o di qualsiasi altra misura inventata, è quello che si può effettivamente fare con il dispositivo che è difficile da simulare per un computer classico“, dice. “Con quest’ultima misura, il dispositivo Honeywell non si avvicina nemmeno lontanamente al migliore“.

Uttley ammette che il dispositivo di Honeywell non può ancora fare nulla che sia impossibile per un computer classico; ma dice che questo è un passo importante verso computer quantistici che sono praticamente utili.

Honeywell si trova in molti settori che sappiamo saranno profondamente colpiti dal calcolo quantistico“, dice Uttley. “Per poter eventualmente inserire questa tecnologia nel nostro lavoro, dobbiamo prepararci subito“.

error: Content is protected !!