Chi non ha mai desiderato diventare un Influencer in social media? Diciamocelo: oggi è un’ambizione di molti. Purtroppo, sfondare in un ambiente che risulta già saturo, non è facile! soprattutto se alla base c’è inesperienza, idee poco chiare e un “prodotto” poco efficiente. Ciononostante, non è impossibile maggiormente perché il web e la tecnologia sono auto-rinnovabili e offrono tantissimi spunti per cambiare il gioco all’improvviso. Ad ogni modo, diventare influencer, è possibile se ci si muove correttamente e nella giusta direzione, seguendo magari semplici consigli pratici e utili, per iniziare a muovere i primi passi in questo percorso, ovvero: nel mondo dell’influencer marketing.

Influencer in social media

Da Instagram, TikTok, Facebook e così via, questo recente fenomeno di strategie rivolte al consumatore, sta spopolando accrescendo sempre più la voglia di provare e sperimentare un nuovo business. Principalmente perché oggi giorno, nonostante c’è chi lo definisca già in “outmoded”, è diventata una tattica di marketing mainstream (o di “massa”) e non è più limitato a poche marche o agenzie selezionate.

Il trend del momento è quello di sfruttare il più possibile quest’insieme di strategie e analisi mirate a studiare e capire i bisogni degli utenti. Infatti, quasi tutte le principali aziende conosciute,  hanno visto un incremento notevole di influencer, dove le griffe li stanno sfruttando a 360°!

Essere un influencer è diventato così redditizio che non c’è da meravigliarsi che tutti vogliano provarci mettendo in piedi un proprio dominio. Se sei una di quelle persone che vuole diventare Influencer, allora sei nel posto giusto. In quest’articolo, suggeriremo le basi del processo – passo dopo passo – per diventare una “celebrità su internet”.

Influencer in social media i consigli indispensabili per iniziare

  1. Seleziona la tua cerchia: in altre parole il pubblico a cui ti rivolgi e che vuoi attirare

Prima di iniziare il vostro percorso per diventare un influencer, dovete innanzitutto selezionare la tua nicchia. Dovete scegliere una categoria alla quale siete interessati e sulla quale potete creare costantemente dei contenuti. Dovreste anche avere un certo livello di competenza nel settore per essere in grado di affermarti come influencer.

Come autori, dovrete ricercare e pubblicare contenuti nell’area d’interesse che avete scelto. Quindi, è importante prediligere qualcosa che vi appassiona e a cui vi piacerà dedicare il vostro tempo. Se amate cucinare e provare nuove ricette o siete interessati all’artigianato fai da te, dovete trovare la vostra vocazione. Potreste anche selezionare una combinazione di 2-3 interessi, ma non renderla troppo ampia.

  1. Ottimizzare i profili dei tuoi social media

Una volta scelta la propria nicchia, bisognerà selezionare le piattaforme di social media preferite e creare/ottimizzare i propri profili. La maggior parte degli influencer sono popolari solo su una o due piattaforme di social media. Insomma: è meglio concentrare i vostri sforzi solo su un paio di canali. Una volta selezionati, è necessario ottimizzarli, partendo proprio dal profilo o, se siete nuovi crearne uno.

  1. Adesso è il momento di passare a un account business

Chi desidera diventare Influencer e muovere adeguatamente i primi passi in questo settore, deve passare a un account business, perché apre molte più opzioni. La maggior parte delle piattaforme come Instagram, Twitter e Facebook hanno la possibilità di creare un account business nelle impostazioni del profilo.

influencer in social media
Influencer in social media

***

  1. Creare una Biografia accattivante

La vostra bio è la prima cosa che qualcuno osserva quando visita il tuo profilo ed è quindi una parte importante per fare una prima impressione positiva. La vostra storia dovrebbe essere in grado di raccontare la vostra vita in modo affascinante. Dovrebbe anche fornire tutte le informazioni pertinenti su di voi, come il nome completo, la località, i dettagli di contatto e le aree di competenza.

  1. Aggiungi una foto del profilo e una foto di copertina

Avete anche bisogno di aggiungere una foto del profilo e un’immagine di copertina per lo stesso, perché sono elementi importanti della tua identità. Le persone spesso riconoscono un profilo sui social media dall’immagine del profilo, quindi è necessario selezionare attentamente un’immagine. Inoltre, assicurati che il vostro viso sia chiaramente visibile e che la qualità dell’immagine sia buona.

***

  1. Conoscere il proprio pubblico

Quando s’iniziano a creare dei contenuti e a postare sui social media, è necessario capire il target di riferimento. Gli influencer hanno un ascendente sul loro pubblico e forti interazioni con loro. Questo è dovuto al fatto che non si rivolgono a tutti, ma solo a quelli con interessi simili nella stessa nicchia.

Per diventare un influencer, è importante che sappiate a chi vi rivolgete e che lo facciate bene per costruire una base di “seguaci fedeli”. Per capire il vostro pubblico, potete innanzitutto cominciare andando ad analizzare la vostra base di follower attuale per ottenere approfondimenti sui loro dati demografici e interessi.

La maggior parte delle piattaforme di social media hanno uno strumento di analisi incorporato che fornisce tali approfondimenti sul vostro pubblico attuale. Twitter Analytics, per esempio, fornisce approfondimenti sugli interessi, i generi, i luoghi, ecc. Dei tuoi attuali follower.

Influencer in social media

***

  1. Creare e pubblicare contenuti interessanti

Il passo successivo per diventare un influencer è di pubblicare contenuti utili e rilevanti per i tuoi follower. Più sei in grado di impegnarti nei confronti del tuo pubblico, più le persone saranno ispirate dalle tue opinioni e suggerimenti. Questo è il requisito più importante per essere un influencer, il fatto che i tuoi seguaci ti ascoltino davvero.

Dovete concretizzare una strategia di contenuti e utilizzare un mix di tipi di content, preferibilmente quelli che il vostro pubblico apprezzerà di più. Alcuni influencer mantengono il loro feed concentrato sul loro settore d’interesse. Come ad esempio il cibo, o i viaggi; o ancora la moda, la bellezza, ecc. Questi influencer non mischiano i post sulla loro vita personale con i loro post di nicchia, e mantengono il loro contenuto concentrato sull’argomento scelto. Ciò significa, per fare un altro esempio, che un food influencer potrebbe pubblicare ricette, foto di visite a ristoranti, recensioni e anche promozioni di marchi.


***

Analizziamo un profilo per chiarire ulteriormente: il feed Instagram di una comune food influencer. I suoi contenuti ruotano intorno al cibo e ai ristoranti. Li recensisce e con i locali si occupa anche dei marchi e degli alimenti; pubblica contenuti sponsorizzati e foto di piatti che le piacciono. Mantiene la varietà in termini di tipi di contenuto, ma non si allontana mai dalla sua area di competenza principale.

Alcuni influencer preferiscono mescolare un po’ di contenuti della loro vita personale, per relazionarsi meglio con il loro pubblico. Aggiungere post sulla loro vita quotidiana aiuta gli influencer a sembrare più autentici e relazionabili. Questo rafforza le loro relazioni con il pubblico.

Non importa quale strategia di contenuti scegliete, assicuratevi di renderla abbastanza ampia da poter ospitare future collaborazioni con i brand. I vostri post sponsorizzati dovrebbero essere in grado di adattarsi naturalmente con il resto dei contenuti che pubblicate. Potete aggiungere le recensioni come una caratteristica regolare nel vostro feed, per fare spazio alle opportunità di recensioni a pagamento che potreste ottenere in seguito.

Nel complesso, mantenete la vostra strategia di contenuti concentrata sulla vostra nicchia, ma non troppo stretta. Pensate con una prospettiva a lungo termine e iniziate a pianificare di essere un influencer fin dall’inizio.

Influencer in social media

Conclusioni:

Per rendere accattivante e sempre fruibile il vostro profilo dovete, come prima regola restare coerenti e pubblicare con una certa regolarità e frequenza. Non a caso gli algoritmi della maggior parte delle piattaforme di social media danno la preferenza agli account che pubblicano regolarmente.

Che voi decidiate di pubblicare una/due volte al giorno, a settimana o al mese, l’importante è la regolarità e la costanza unita alla qualità. Cerca oltretutto di fare riferimento al tipo di piattaforma che intendi utilizzare.

Twitter, ad esempio, è una delle piattaforme più dinamiche. I contenuti richiedono una frequenza di pubblicazione più elevata rispetto ad altri social. Un’altra chicca da tenere sotto controllo è dare importanza ai propri follower. Bisogna interagire e tenerli avvinti, magari ponendo domande e così via.

In ultimo, ma non meno importante, è rendervi visibile ai brand! Sì, proprio così: devi dichiarare apertamente che sei un influencer interessato a collaborazioni con le griffe aziendali. Un modo semplice è quello di inserire nella biografia chi siete e a cosa siete interessati.

***

Alcuni di voi però potrebbero optare per un approccio diverso molto, infatti, dipende da come avete deciso di strutturare la vostra attività. Ad esempio, potreste promuovere la vostra azienda e inviare messaggi ai marchi pertinenti con una presentazione su ciò che potete offrire.

In aggiunta, si potrebbe sintetizzare in questo modo: ciò che conta, per chi desidera diventare un Influencer marketing è costruirsi un proprio nome e fondare una rete con i marchi scelti per il proprio profilo e per il proprio pubblico. Questo potrebbe non produrre risultati immediati, perché il processo è lento e graduale nella maggior parte dei casi. Tuttavia, quando detto vi aiuterà a realizzare i vostri obiettivi a lungo termine che potrebbero portare, oltre che a future collaborazioni, anche a sostanziali remunerazioni.

CERTYCLICK Previous post Certyclick: App per la certificazione legale video/foto
La materia sintetica e la neuromorfica Next post La materia sintetica e la neuromorfica