Medicina hi Tech: si rinnova grazie ai device

In evidenza: APOLLO-CHECK

Medicina hi Tech: si rinnova grazie ai device

Test clinici e tele assistenza diventano a portata di mano grazie alla medicina hi Tech

Test clinici e tele assistenza diventano alla portata di tutti grazie a device medici di nuova generazione. Dispositivi che permettono di eseguire test medici in farmacie, aziende, palestre, centri commerciali e scuole. Con la possibilità di essere monitorati da un’equipe di medici a distanza, 24 ore su 24.

Il primo device rivoluzionario, di cui si sta molto parlando in questi giorni, si chiama ApolloCheck; ed è un complesso strumento nato per effettuare test medici di routine con risultati di grado clinico in pochi minuti. Oltretutto in qualsiasi posto lo si voglia, a partire dalle farmacie.
Tra i vari strumenti del device vi sono 1 pulsossimetro, 1 misuratore di pressione arteriosa; poi 1 ECG completo a 12 derivazioni, 1 termometro a infrarossi. 1 misuratore esame routine urine e 1 misuratore di emoglobina.
Con la possibilità di aggiungere su richiesta, in base alle esigenze, 1 analizzatore TCHO per la misurazione del colesterolo totale. Un analizzatore GLU – UA (lipidi nel sangue e acido urico) compreso di strisce; 1 analizzatore Analizzatore biochimico a secco per BL (lipidi sangue) TCHO (colesterolo totale). 1 Apparecchio per analisi HbA1C Emoglobina Glycata compresa di strisce. Poi un analizzatore di dosaggio immunologico a 4 canali; test individuali per Proteina C-reattiva – Ferritina – Idrossi e Vitamina D e una Stampante per stampare i report.

Medicina hi Tech: un aiuto a portata di mano

Un servizio completo ed utile anche per medici che effettuano visite a domicilio o all’interno di aziende private, palestre, centri commerciali, scuole, e in tutti i luoghi ove sia presente un medico o un infermiere.

Compresi i condomini di prestigio. Se infatti un condomino non dovesse sentirsi bene; o avesse necessità di fare un check potrà scendere in portineria e fare tutti gli esami che riterrà necessari. Infine parlare in streaming con i medici della centrale.
Un device medico rivoluzionario, che promette di alleggerire le file di attesa in tutti gli ospedali; visto che gli esami si potranno fare in molti altri luoghi.
Una rivoluzione, sia per quanto riguarda l’ottimizzazione delle tempistiche in ambito medico sia in termini di comodità, grazie a dispositivi disponibili 24 ore su 24, e 7 giorni su 7, sempre connessi alla centrale operativa SOSUnit di Pieve Emanuele (MI), che interverrà in qualsiasi momento per rassicurare e offrire l’assistenza necessaria.
Attraverso la società partner Salusbank System, con sede a Lugano, è già stato siglato un accordo che prevede l’inserimento di Apollo nella maggioranza delle farmacie del territorio svizzero, nell’arco del 2021.
E sono già iniziati dei test con le strutture ospedaliere più importanti d’Europa.
L’altro device medico hi-tech, specializzato nella gestione e cura del paziente soprattutto nel post-ricovero, è KironCare, un dispositivo tele-sanitario con monitoraggio da remoto.
Monitoraggio disponibile per 365 giorni all’anno, con un servizio sanitario personalizzato da collocare nelle case di cura, in un centro fitness o direttamente in case private.

Archivio digitale

Il dispositivo permette l’auto-misurazione dei propri parametri vitali quali pressione sanguigna, saturazione, glicemia, ECG, temperatura, colesterolo e INR/PT, e molto di più, con una équipe di medici a disposizione che monitora costantemente lo stato del paziente.
Entrambi i device rientrano tra i dispositivi medici di classe 2 ed attualmente sono già utilizzati in numerosi contesti nazionali ed internazionali.
Già molte le farmacie, banche e aziende che si sono affidate all’esperienza della helpcodelife, società avveniristica, produttrice di entrambi i dispositivi, proiettata verso un futuro in cui ognuno deve prendere il controllo della propria salute direttamente da casa.
Inoltre, grazie a questo capolavoro moderno si possono registrare tutte le informazioni e le diagnosi mediche in un archivio digitale, che una volta online, vengono processati e organizzati, restando sempre disponibili per il cliente.

Medicina hi Tech – Ivano Labruna, Ceo di helpcodelife dichiara:

La mission aziendale di helpcodelife è fondere imprenditoria, high-tech e servizi medici, così da rendere più immediato l’accesso ai dati sanitari personali ad ogni singolo cittadino e ai loro medici curanti. Una realtà in costante crescita con visioni innovative e sempre attente ai bisogni individuali”.
In pratica grazie ad un solo congegno elettronico si possono effettuare esami medici, ottenendo dati e risultati in modo veloce, evitando di recarsi nelle apposite strutture e senza bisogno di seguire la solita lenta trafila sanitaria. 
Inoltre, grazie ai fondi stanziati dal Recovery Fund, sappiamo che una parte importante sarà dedicata alla telemedicina. A questo proposito ci siamo attivati per la nascita di nuove centrali operative mediche collocate sul territorio italiano su Napoli, Bari, Catanzaro, Perugia e Urbino”.

Conclude:

“Stiamo installando Apollo in condomini di prestigio. In questo modo il condomino che non dovesse sentirsi bene o che avesse necessità di fare un check potrà scendere in portineria. E quindi fare tutti gli esami che riterrà necessari per parlare in streaming con i medici della nostra centrale. A breve inizieremo i test con Apollo e Kiron con la struttura ospedaliera più importante d’Europa”.
La helpcodelife è una startup specializzata in soluzioni all’avanguardia in campo medico.
Con sede a Milano, da diversi anni helpcodelife si impegna nell’agevolare e salvaguardare la salute delle persone, offrendo un servizio tempestivo e di qualità volto ad accelerare le modalità per ottenere diagnosi mediche affidabili e complete.
Nello specifico, l’azienda si è concentrata sullo sviluppo e la produzione di device medici ultramoderni in grado di portare benefici immediati e certificati.
Per saperne di più sui rivoluzionari device medici della helpcodelife basta visitare il sito internet www.helpcodelife.com.
Dai uno sguardo alla Tecnologia di Racconti.
error: Content is protected !!