Osteoartrite del ginocchio

La sostituzione totale del ginocchio è un trattamento conveniente per i pazienti con osteoartrite

Osteoartrite del ginocchio: la totale sostituzione

L’osteoartrite è una condizione dolorosa che colpisce oltre 14 milioni di adulti statunitensi, molti dei quali hanno un’obesità avanzata; la stessa definita da un indice di massa corporea (BMI) superiore a 40 kg/m2. La sostituzione totale del ginocchio (TKR) è spesso raccomandata per trattare l’osteoartrite avanzata di quest’ultimo. Ma i chirurghi possono essere riluttanti a operare su pazienti con questa grave obesità, a causa delle preoccupazioni per i maggiori rischi di infezione dei tessuti. Cui segue la scarsa guarigione delle ferite e il rischio più elevato di fallimento dell’impianto.

Utilizzando una simulazione al computer ampiamente diffusa e convalidata, chiamata Osteoarthritis Policy (OAPol) Model, i ricercatori del Brigham and Women’s Hospital, insieme ai collaboratori della Yale and Boston University Schools of Medicine, hanno quantificato il trade-off tra i benefici e gli eventi avversi; prendendo in considerazione i costi della rinuncia rispetto al perseguimento della TKR. Hanno scoperto che in gruppi di età maggiore o minore, la TKR è un trattamento economicamente vantaggioso per tutti i pazienti. I risultati sono pubblicati su Annals of Internal Medicine.

“Le persone con obesità avanzata sperimentano una sostanziale riduzione del dolore dalla TKR, che porta a miglioramenti significativi nell’aspettativa di vita adeguata alla qualità. BMI alto non dovrebbe fungere da barriera per le persone che cercano questa procedura”; ha detto l’autrice corrispondente Elena Losina, PhD, una direttrice e fondatrice del Policy and Innovation eValuation in Orthopedic Treatments Center e un co-direttore del Brigham’s Orthopedic and Arthritis Center for Outcomes Research. “Dal punto di vista della politica sanitaria, questa operazione offre un ottimo valore per i dollari spesi”.

Osteoartrite: i pazienti con obesità avanzata considerano la TKR

Il modello informatico utilizzato dai ricercatori, OAPol, combina dati clinici ed economici da serie di dati nazionali per prevedere il decorso clinico dei pazienti che decidono di ricevere o rinunciare alla TKR. Nel modello, ogni scelta di trattamento è associata a benefici (miglioramenti del dolore che portano a una migliore qualità della vita); poi svantaggi (complicazioni chirurgiche, dolore continuo che riduce la qualità della vita) e costi.

Il modello riunisce i dati di un gran numero di persone per calcolare un rapporto costo-efficacia incrementale della TKR; calcolato poi a sua volta in dollari per anno di vita aggiustato per la qualità (QALY). I ricercatori hanno evidenziato i rapporti costo-efficacia favorevoli di 35.200 dollari; e 54.100 dollari per QALY per i pazienti più giovani e più anziani di 65 anni, rispettivamente.

Gli studiosi hanno notato che la maggior parte dei pazienti con obesità avanzata e osteoartrite del ginocchio che stanno considerando la TKR sono nella fascia di età più giovane. Questi dati, come suggeriscono, possono aiutare a diminuire le preoccupazioni riguardo al valore della TKR per questi pazienti.

Invece di mettere in discussione se fare o non fare la chirurgia per le persone con obesità grave, la discussione dovrebbe essere su come accogliere questi pazienti e fornire informazioni accurate su cosa aspettarsi dopo l’intervento chirurgico“, ha detto Losina.

“In definitiva, questo studio solleva la questione di come fare l’operazione in un modo che affronta tutte le sfide che possono sorgere. Questa è una questione che dovrebbe avvenire tra i singoli pazienti e i medici, discutendo tutti i rischi, le complicazioni e i benefici; nonché le considerazioni sulle sistemazioni della sala operatoria che ottimizzerebbero il lavoro dei chirurghi ortopedici che eseguono la TKR in questi pazienti”.

Leggi anche: Diabete di tipo 2: spiegato l’effetto dei farmaci

error: Content is protected !!