Panificatori vicini a medici e infermieri

Panificatori vicini a medici e infermieri per Pasqua

MILANO – Panificatori vicini a medici e infermieri per Pasqua. Un bel gesto, decisamente. Vediamo meglio di cosa si tratta. Dalla prima linea ospedaliera alla prima linea dei forni, i panificatori impegnati quotidianamente, tra mille difficoltà, nelle loro imprese per garantire il pane e i prodotti da forno freschi di prima necessità ai cittadini, nell’approssimarsi della Pasqua rivolgono un appello a tutta la categoria. Ed esortano a non far mancare, in questo periodo, i prodotti della tradizione a medici, infermieri e altri operatori ospedalieri impegnati in prima linea nella dura battaglia contro il Covid-19.

A lanciare questa iniziativa di solidarietà a tutti i fornai sono la Fiesa Assopanificatori Confesercenti e l’Associazione Fornai di Milano. Hanno garantito la loro adesione e partecipazione anche i panificatori dell’Abruzzo e del Molise. Questi ultimi stanno organizzando le consegne presso i principali ospedali delle due regioni. Non c’è che dire. Il pane (foto Anna Gala) è un tesoro preziosissimo. E può anche servire a fare del bene.

Panificatori vicini a medici e infermieri per Pasqua

La Fiesa Assopanificatori Confesercenti, in queste settimane drammatiche non può non pensare di manifestare un segno di solidarietà e di vicinanza agli operatori sanitari che più di tutti, in questi mesi, si sono spesi, e si stanno spendendo ancora, a loro rischio e pericolo per salvare vite umane e cercare di debellare questo terribile virus che sta mettendo in ginocchio tutto il mondo.

I panificatori sanno come si sta in trincea. Lo sanno, perché essi stessi hanno sperimentato sulla loro pelle la dura fatica di tenere aperti i forni con tanti problemi economici, per garantire un servizio tra mille difficoltà legate alla sicurezza sanitaria. Con la paura viva del contagio, e allo stesso tempo con l’attenzione rivolta alle persone coinvolte.

Un bel gesto solidale

E non finisce qui. L’attenzione di Fiesa Assopanificatori Confesercenti è rivolta soprattutto ai tanti medici, infermieri e altri operatori ospedalieri che anche nel giorno di Pasqua saranno al lavoro negli ospedali dell’Abruzzo e del Molise. A tutti questi eroi, i panificatori non faranno mancare il ringraziamento e l’affetto.

Tutti i fornai, insieme, potranno portare dalla prima linea dei panifici nei principali ospedali italiani, e quindi anche dell’Abruzzo e del Molise, impegnati nella guerra al Coronavirus, una grande solidarietà con un dolce pasquale tradizionale. Molto interessante. È, questo, un piccolo gesto che può donare un sorriso e un abbraccio simbolico al personale sanitario. Che, a sua volta, sta donando se stesso per la salute dei cittadini.

error: Content is protected !!