Arte e quarantena i musei e le iniziative

95
Arte e quarantena

Cosa può fare un appassionato d’arte ora che musei e gallerie sono chiuse a causa del corona virus? Non sarà la stessa cosa, ma le opere si possono ammirare anche direttamente seduti da casa grazie alle innumerevoli proposte promosse. Insomma arte e quarantena possono convivere benissimo anche nell’isolamento delle proprie abitazioni.

Roma antica in un click arte e quarantena

Chi ama davvero viaggiare alla scoperta dei musei di tutta Italia, non devono preoccuparsi perché possono continuare ad apprezzare capolavori inestimabili con le visite online. Certo non è come dal vivo ma l’iniziativa è lodevole e i musei si sono decisamente organizzati, gli appuntamenti sono ormai tantissimi. Ad esempio il Comune di Roma ha indicato nel suo canale social un percorso da seguire passo dopo passo con aggiornamenti quotidiani. Infatti in tempo di emergenza anche i tesori della Capitale restano a portata di click, fra visite on line, video e immersioni digitali. Si può iniziare navigando su www.museiincomuneroma.it per sbarcare a tappe all’interno delle collezioni conservate nei Musei Civici, attraverso cinque tour virtuali. Si parte dai Musei Capitolini ai Mercati di Traiano e si arriva al Museo dei Fori Imperiali. Altra tappa è il Museo dell’Ara Pacis al Museo Napoleonico fino ad arrivare ai Musei di Villa Torlonia.

Sponsor

Sistema museale romano

Il Sistema Musei Civici di Roma Capitale è anche presente sulla piattaforma www.google.com/artproject sviluppata dal Google Cultural Institute. Qui si possono ammirare immagini ad alta risoluzione delle opere d’arte più importanti messe a disposizione dai musei partner dell’iniziativa. Poi c’è il sito del Parco archeologico del Colosseo così come i Musei Vaticani che offrono una emozionante passeggiata online. E dove si possono ammirare, anche se da lontano, le meraviglie della Cappella Sistina, delle Stanze di Raffaello, del Museo Pio Clementino. Non solo questo ma sono a disposizione anche mille altre miniere di arte senza confini di spazio o di tempo. Questo è un progetto abbracciato da molti musei della città tra cui la Galleria Borghese, ed è un modo per essere vicini al popolo italiano. Si tratta di una modalità originale per offrire, attraverso l’arte e le tecnologie digitali, un itinerario diverso visto in un altra prospettiva.