Arte mostre

Arte Mostre Romane di Settembre

Arte: tutte le mostre romane di settembre

Per Scegli il Contemporaneo. La rivoluzione siamo noi, a cura di Senza titolo s.r.l., il 2 settembre dalle ore 15 alle 18, presso Palazzo delle Esposizioni, in programma Rivoluzioni di idee: pratiche e metodologie per una didattica attiva, un incontro gratuito di formazione alla mostra Il video rende felici. Videoarte in Italia per insegnanti, educatori e operatori museali udenti e sordi, con Laura Zocco del Dipartimento Educativo di Pirelli HangarBicocca e i formatori di Senza titolo.

Un modo per scoprire insieme come l’arte contemporanea offra sempre punti di vista e stimoli diversi che aprono a nuove modalità critiche, creative e di pensiero. L’incontro di formazione sarà tradotto in LIS da una storica dell’arte specializzata in Lingua dei segni italiana. Prenotazione obbligatoria alla mail: info@senzatitolo.net fino a esaurimento posti.

Una settimana d’arte full immersion con mostre e tanto altro

Nell’ambito delle attività promosse dalla Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali, si segnala che dal 1° settembre sarà di nuovo visitabile, dopo la chiusura estiva di luglio e agosto, la Serra Moresca in Villa Torlonia (da martedì a domenica ore 10-19, ultimo ingresso ore 18.20. Pre-acquisto online su https://museiincomuneroma.vivaticket.it o acquisto in loco presso la biglietteria del Casino Nobile e della Serra Moresca).

Il 4 settembre torna invece la prima domenica del mese a ingresso gratuito per tutti nei musei civici, alle mostre in corso e nei siti archeologici come il Circo Massimo (ore 9.30-19, ultimo ingresso alle 18) e i Fori Imperiali (ingresso dalla Colonna Traiana ore 9-19, ultimo ingresso alle 18). Accesso ai siti Super (visita integrata delle aree archeologiche dei Fori Imperiali, del Foro Romano e del Palatino) a partire dalle ore 9.30 e fino a un’ora prima della chiusura. Fa eccezione alla gratuità la mostra Robert Doisneau, in corso al Museo dell’Ara Pacis, che presenta circa 130 scatti del famoso fotografo e che terminerà proprio il 4 settembre. Arte mostre 

***

Per il ciclo aMICi sono in programma tre appuntamenti. Il 3 settembre alle ore 17 al Museo di Roma in Trastevere la fotografa milanese Valentina Tamborra condurrà una visita guidata alla sua mostra in corso Arctic Tales che presenta 50 scatti realizzati tra il 2018 e il 2019 in due reportage sull’Artico (max 20 partecipanti).

Il 4 settembre alle ore 15 alla Galleria d’Arte Moderna di via Crispi visita guidata a cura di Daniela Vasta con i volontari del Servizio civile, alla mostra Il video rende felici. Videoarte in Italia che termina proprio domenica (max 15 partecipanti). Il 6 settembre alle ore 17 al Museo di Casal de’ Pazzi si terrà la visita guidata L’Aniene a spasso nel tempo, a cura dello staff del museo con la collaborazione dei volontari del Servizio civile, che permetterà una suggestiva comparazione tra l’ambiente fluviale attuale e quello di 200 mila anni fa (max 25 partecipanti). Per partecipare alle visite guidate è obbligatoria la prenotazione al call center 060608 (attivo tutti i giorni ore 9-19).

Infine si segnala che, per il ciclo di visite guidate tattili-sensoriali gratuite con operatori specializzati rivolte al pubblico dei visitatori con disabilità, fino al 31 dicembre è disponibile, su richiesta e con prenotazione obbligatoria allo 060608, la visita guidata al Museo Pietro Canonica dal titolo Visioni tattili: esplorazione tattile di alcune opere per conoscere l’arte dello scultore Pietro Canonica. Maggiori informazioni e dettagli su https://www.museiincomuneroma.it/notizie/visite-tattili-nei-musei

***

Al Palazzo delle Esposizioni e alla Galleria d’Arte Moderna di via Crispi si conclude il 4 settembre la mostra Il video rende felici. Videoarte in Italia dedicata alla videoarte e al cinema d’artista in Italia, dalla fine degli anni Sessanta ai primi decenni del nuovo secolo. In mostra nelle due sedi 19 installazioni e più di 300 opere, oltre a video monocanale, installazioni video, multimediali, interattive e numerosi documenti, bozzetti, disegni, locandine, manifesti, fotografie e cataloghi, che ne ripercorrono il processo produttivo e il contesto storico. Info su www.museiincomuneroma.it e www.palazzoesposizioni.it.

Nell’ambito della mostra il 2 settembre, dalle ore 10 alle 13, presso la sala Forum del Palazzo delle Esposizioni (via Milano, 13), il Laboratorio di Multimedia design del Corso di Laurea Magistrale in Design, Comunicazione visiva e multimediale di Sapienza Università presenterà il progetto didattico e di ricerca MUSEUM EXPERIENCE DESIGN, dedicato al design della comunicazione visiva, multimediale e interattiva per le Istituzioni museali, secondo un’innovativa visione della fruizione come narrative experience.

Intervengono: Fabrizio TucciCarlo MartinoValentina ValentiniFederica Dal FalcoSilvia BonomiDaniela VastaLaura Scarlata. (Ingresso gratuito fino a esaurimento posti). E ancora il 3 settembre alle ore 10, a cura di Parkinzone e Laboratorio d’arte del Palazzo delle Esposizioni, in programma Dance Well, una lezione di danza aperta e inclusiva, dedicata a tutti i visitatori che hanno voglia di mettersi alla prova e vivere l’esperienza di danzare tra le opere della mostra. La partecipazione è inclusa nel biglietto di ingresso alla mostra.

***

Al MACRO termina il 4 settembre The Orbzerver, tributo al leggendario musicista e artista Lee Scratch Perry; proseguono ancora le altre mostre in corso: fino al 9 ottobre Richard Serra: Animal habitats live and stuffed…Roma, La Salita, 1966 dedicata alla prima personale dell’artista Richard Serra, tenutasi a Roma nel 1966 alla Galleria La Salita e All Capitals della designer Julia Born, che presenta un’esposizione monumentale di iscrizioni, segni, impronte, estrapolati dai loro contesti originali come monumenti o semplici muri.

Fino al 23 ottobre Espressionismo sociale, dedicata al poliedrico compositore Egisto Macchi (1928-1992); fino al 30 ottobre Il disegno di una mostra di Lisa Ponti (1922-2019), un’ampia selezione di opere dell’artista, editor, critica e scrittrice, figlia di Gio Ponti. E ancora, fino al 6 novembreSharp Smile dell’artista francese Eva Barto (1987) che si interroga sulle relazioni che governano i codici della proprietà e della produzione e, in particolare, quelle che regolano i rapporti di filantropia e mecenatismo nel sistema dell’arte contemporanea. Tutte le mostre sono a ingresso gratuito e visitabili martedì, mercoledì, giovedì e venerdì ore 12-19; sabato e domenica ore 10-19. Ultimo ingresso 30 minuti prima della chiusura.

Nel Padiglione 9a del Mattatoio, si conclude il 4 settembre la mostra SEDIMENTS. After memory a cura di Johanne Affricot ed Eric Otieno Sumba, che, attraverso le opere di Victor Fotso NyieMuna MussieLas Nietas de NonóChristian Offman, indaga i quattro segni distintivi della modernità liquida: le rivoluzioni ostacolate, le soggettività postcoloniali, il consumismo vuoto e la cittadinanza precaria. Ingresso libero fino a domenica ore 17-22, ultimo ingresso ore 21.

Foto: MUSEI CAPITOLINI Marco Aurelio – Arte mostre

TUTTE LE INFO SU CULTURE.ROMA.IT E SUI SOCIAL DI ROMA CULTURE:

FACEBOOK: facebook.com/cultureroma

INSTAGRAM: instagram.com/cultureroma

TWITTER: twitter.com/culture_roma

#CultureRoma #EstateRomana #EstateRomana2022

Arte mostre

INCROCI ARTISTICI Previous post INCROCI ARTISTICI: musica, letteratura, spettacolo
I Maneskin trionfano agli Mtv Video Music Awards 2022 Next post I Maneskin trionfano ancora