Palermo, 4 novembre 2021. In Sicilia è stato dato il via un nuovo esperimento politico, che vede protagonisti Italia Viva e Forza Italia, ( Berlusconi – Renzi) con la nascita nel Parlamento siciliano di un gruppo unico, già soprannominato “Forza Italia Viva”.

A parlare dei risvolti di questa vicenda, che potrebbe avere risvolti in ambito nazionale, è il giornale L’Indipendente, che in un articolo ha ricostruito i passaggi della creazione del nuovo progetto politico.

Tutto è partito dalla nascita di un nuovo intergruppo nel Consiglio Regionale siciliano, con la fusione dei gruppi dei 2 partiti, annunciata da Miccichè.

La Sicilia diventa così, ancora una volta, un laboratorio politico; con un progetto che se dovesse funzionare per le elezioni regionali e le comunali di Palermo del 2022, potrebbe essere rilanciato anche a livello nazionale.

Progetto, quello di “Forza Italia Viva”, che sarebbe stato “benedetto” dallo stesso Marcello Dell’Utri, braccio destro di Berlusconi e tra i fondatori della stessa Forza Italia.

Ma per quali motivi sarebbe nata questa insolita collaborazione tra Renzi e Berlusconi?

Secondo quanto riportato da L’indipendente si sta “puntando direttamente a esercitare un’influenza su Roma; tutto ciò rispetto alle mire di occupazione di quel “grande centro”. Questo, come ciclicamente è accaduto negli ultimi decenni di storia repubblicana, fa gola a molti. Complici lo slittamento a destra di Fratelli d’Italia e della fazione meno governista della Lega; e poi la pianificazione di una coalizione di stampo progressista che raggruppi il Pd e il “nuovo” Movimento 5 Stelle targato Giuseppe Conte, il momento sembra propizio”.

Insomma, si stanno aprendo degli spazi al centro, e si mira a creare una forza capace di “dettare legge” soprattutto in ambito nazionale; riguardo tematiche che alle 2 forze politiche sono sempre state a cuore, a partire dal garantismo in materia di giustizia. Dalle grandi opere, fino ad arrivare dall’innalzamento del tetto dell’uso dei contanti.

Per non parlare dell’importanza di unire le forze nella partita più grande che a breve coinvolgerà le forze politiche in Parlamento; ovvero l’elezione del Presidente della Repubblica, che avverrà nei prossimi mesi. Per tutti i dettagli ed i retroscena di questa vicenda si rimanda all’articolo del giornale L’Indipendente qui.

Di: ComunicatiStampa.net

Le news.

Attacco di panico Previous post Attacco di panico: come guarire?
Presepi in mostra: 8 dicembre Casalnuovo di Napoli Next post Presepi in mostra: 8 dicembre Casalnuovo di Napoli