Castel del Monte

Castel del Monte misteriosa fortezza di Federico II

In Puglia vicino ad Andria sorge in una quiete solenne il meraviglioso maniero di Castel del Monte, una corona le cui punte sfiorano il cielo. Quando ci avviciniamo la sensazione è quella di trovarci davanti a qualcosa di indecifrabile, forse perché ogni caratteristica della struttura avvolge tutto nel mistero. Possiamo definirla unica nel suo genere, per l’isolamento assoluto, l’impossibilità di abitarlo e quella insolita geometria.

Simboli e segreti di Castel del Monte

Fra i castelli fatti costruire da Federico II è probabilmente il più affascinante, perché è completamente privo di mura e fossato. Non ha un ponte levatoio ma un elegante e maestoso portale, e curiosamente non presenta strutture di difesa. Caso ancora più strano al suo interno non ci sono magazzini o depositi in grado di garantire la sopravvivenza. Infatti ad una precisa analisi mancano tutti i requisiti tipici dei castelli e dei fortilizi. Ma allora, che cos’è? Sicuramente è una struttura perfetta frutto di un piano preciso, basta pensare alla sua pianta ottagonale. Il numero otto che rappresenta l’infinito ricorre in maniera quasi ossessiva. Otto sono le sale del piano terra e del primo piano, come anche le imponenti torri disposte su ognuno degli otto spigoli. Probabilmente questa cifra è segno di un percorso esoterico che comincia dall’ingresso al castello e procede verso la purificazione dello spirito.

Castel del Monte

Una macchina di iniziazione

Il portale era provvisto di intercapedine per la discesa della saracinesca di chiusura, azionata con carrucole dalla sala soprastante, al primo piano. Questo faceva sì che chi entrava poteva non incontrare mai nessuno, perché la porta si chiudeva magicamente alle sue spalle. Dopo aver scelto una delle due rampe di scale, si entra in una sala da cui si accede ad una seconda che conduce nel cortile. Qui si è investiti dlla sensazione di trovarsi fuori dal mondo, basta volgere lo sguardo al cielo per capirlo. È come trovarsi all’interno di un immenso pozzo, senza via d’uscita se non due porte. E così via stanza dopo stanza, soglia dopo soglia, come un labirinto che conduce alla soluzione o alla disfatta fino alla camera magica. Che si trova al piano terra ed è cieca, le decorazioni del pavimento è a stella di Davide, un eccezionale simbolo esoterico.

Leggende e fantasmi

A tutti questi elementi enigmatici si unisce anche un’altra ipotesi, cioè che il castello sorge in un punto di massima energia. Sulla famosa linea coincidente che collega anche la Piramide di Giza e Chartres, grandi flussi di energia in grado di catalizzare le forze del cosmo. Potenze che secondo la leggenda hanno imprigionato tra le mura della fortezza spiriti che hanno cominciato a vagare senza meta. Alcuni pensano che tra queste c’è l’anima di Federico II che non vuole abbandonare la sua tanto amata dimora pensata come un enigma di pietra. Storie di fantasmi che popolano una regione, la Puglia, che con i suoi luoghi misteriosi continua a suscitare l’interesse su un mondo esoterico e paranormale.

error: Content is protected !!