Cleopatra

Cleopatra ultima regina enigmatica di Egitto

Se la storia è un palcoscenico la prima diva è sicuramente lei, Cleopatra, figlia del faraone Tolomeo XII Aulete e, forse, di una concubina. Catalizzatrice delle ossessioni maschili è anche una musa inesauribile, infatti dal 1540 al 1905 a lei hanno dedicato balletti, opere liriche e drammi teatrali. Malgrado l’onnipresenza nei secoli la sua vita resta inafferrabile e celata dietro un velo di mistero, andiamo a conoscerla insieme.

L’ambiziosa ascesa di Cleopatra

Cleopatra VII Filopatore, nasce ad Alessandria di Egitto nel 69 a.C.. Alla morte del padre è costretta a sposare il fratello dodicenne Tolomeo XII con il quale ascende al trono. Presto però la sua ambizione è vista come una minaccia e così viene cacciata e trova rifugio in Siria. Dall’esilio la donna porta avanti con incredibile convinzione la propria causa da riottenere, con l’arrivo di Giulio Cesare, i suoi diritti di regina. L’incontro tra il dittatore romano e la regina è ormai leggenda, Cesare arriva in Egitto e mentre si trova nella dimora reale, giunge in dono un tappeto prezioso che comincia a srotolarsi da solo. E compare lei come un sogno, la splendida Cleopatra allora diciottenne, giovane ma intelligente e di carattere, virtù necessarie per sopravvivere in una corte intrigante. Dalla relazione tra i due nasce un figlio, a cui viene dato il nome Cesarione.

Un’abile stratega

Cesare intanto sconfigge gli egiziani, uccide il giovane faraone Tolomeo XII e sul trono mette proprio Cleopatra. Una volta assicurata la stabilità del regno però, la donna si trasferisce a Roma e qui vive ufficialmente come amante. Tuttavia l’assassinio del suo spasimante nel 44 a.C cambia le sorti del gioco, la regina riparte per l’Egitto e si lega astutamente ad Antonio. I piani di Cleopatra sono chiari: vuole costituire un grande regno con capitale Alessandria e non Roma. Concede dunque ad Antonio l’uso delle milizie egiziane, ma gli regala anche 3 figli. Malauguratamente la fine è però vicina perché il 2 settembre del 31 a.C. è il giorno della definitiva sconfitta di Cleopatra e Antonio. I romani con Ottaviano espugnano Alessandria e i due amanti decidono di suicidarsi il 12 agosto del 30 a.C..

Cleopatra

Il mistero della tomba degli amanti

Dopo il suicidio di Antonio, il quale si toglie la vita con onore pur di non essere prigioniero, Cleopatra si chiude nel suo palazzo. In questo luogo, secondo la versione classica lasciata da Plutarco, si uccide facendosi mordere da una aspide. Prima di morire con lucido ingegno riesce a negoziare con Ottaviano così da far rimanere Marco Antonio in Egitto. Voleva essere sepolta con lui in un’altra forma di vita ma insieme per l’eternità. Proprio la ricerca della sepoltura di Cleopatra è uno dei grandi enigmi d’Egitto che forse è arrivato ad una soluzione. Infatti degli archeologi ritengono di aver finalmente scoperto la tomba che sarebbe situata a Taposiris Magna, un tempio vicino all’antica capitale egiziana di Alessandria. Forse è questa l’ultima dimora della donna che ha sfidato il tempo e il pregiudizio imponendosi ai posteri come emblema di libertà, potere e bellezza.

error: Content is protected !!