Dj Sparadise

Dj Sparadise & Flour – Ieri / Attn To Head Of Music

Dj Sparadise riprende il brano firmato da Leo Chiosso e Ricky Gianco, uscito nel 1960 e cantato all’epoca da Peppino Di Capri. Questa volta il dj producer italiano per cantarlo nuovamente sceglie Flour, nome d’arte di Raffaele Farina, già autore di Mina, Celentano, Shel Shapiro e Viola Valentino. Questo brano è assolutamente destinato a diventare una hit estiva con il pieno supporto di molti tastemaker. Dal sapore malinconico, attuale e quasi di fine estate, il brano ha un ottimo potenziale radiofonico, con un campione vocale tutto cantato e un nuovo fantastico arrangiamento.
In uscita l’11 luglio su tutte le piattaforme digitali.

Testi:

Ieri, ti hanno vista passare con  lui, sorridevi perchè tu non sai, quante lacrime piango per te

poi Ieri, era un giorno più triste che mai, mi mancavano i baci tuoi, mentre tu non pensavi più a me

Ieri – Cover Art

 

DJ SPARADISE BIO

Francesco Sparacello, in arte Dj Sparadise (Lodi, 16 novembre 1982). Polistrumentista, completamente autodidatta, inizia la sua carriera in campo musicale nel 2002 collaborando con artisti come Shena, Max C, Andrea Piraz, Jaba, Steve Mac, Judge Jules , Elena Risteska, Besa, La Bouche, Vernon Barnard, Ron Carroll, Jon Davis, Charlotte De Melo, Reyes Heritage, Twiins e molti altri. Per vent’anni ha lavorato in produzioni musicali di tutti i generi come turnista in studio, lavorando anche nella produzione di musical teatrali.

Ha avuto il supporto di molti dj come: Armin Van Buuren, Ian Carey, Cédric Gervais, Sander Van Doorn, Sophie Francis, Ivan Gough, Peter Luis, Basement Jazz, Groove Collective, Abel Ramos, Andi Durrant, Mr. Spring, Leonardo Vega, Flash Brothers, Lost Frequencies, Rafael Nieves, Malfunction, David Vendetta e molti altri. Attualmente lavora con la sua etichetta Argenta Records

www.argentarec.com

www.ahorafilm.com

FLOUR

 

Al secolo Raffaele Farina, nato ai bordi di periferia, Secondigliano di Napoli, a metà degli anni ‘70, scopre il suo talento vocale alla tenera età di 8 anni, quando, davanti ad un’intera scolaresca durante la festa di fine anno, canta l’Italiano di Toto Cutugno. Da quel momento in poi la sua passione musicale sarà un continuo crescendo.

Infatti, dopo qualche lezione di canto e chitarra, comincerà l’iter dei matrimoni, come ogni artista partenopeo che si rispetti. A 14 anni scopre la passione per il Teatro e la recitazione, che lo porterà, dopo qualche anno, a far parte della Compagnia Teatrale Partenopea “La Sibilla” di Wanda Marasco, dove conoscerà il maestro Gigi Sigillo e il musicista Giuseppe (Joe) Barbieri con i quali instaurerà un rapporto professionale che lo accompagnerà nel mondo del Teatro e dei Recital Musicali.

Di li a poco comincerà anche la sua carriera da autore, scrivendo per alcuni artisti neo-melodici e componendo dei jingle per alcune pubblicità radio-televisive locali.

Nel frattempo, continua la sua carriera da artista di matrimoni e feste popolari. Infatti, comincerà una proficua collaborazione con due dei gruppi musicali più richiesti dai ristoranti per sponsali, “Gli Alunni di Napoli” del maestro Gino Reale, non che storico gruppo del cantautore Enzo Avitabile e “Gli Universal” del maestro Nando Palumbo.

***

La sua formazione musicale cresce nella piena contaminazione della musica soul/blues partenopea, venuto su nello stesso quartiere di James Senese dei “Napoli Centrale”, ne subirà il fascino e la contaminazione.

Cominciando un percorso artistico tra musica e recitazione che lo porterà ad uno studio delle melodie e dei suoni che caratterizzano le radici della musica partenopea. A 19 anni decide di unirsi ai “The Norman of the Sun” una compagnia di attori americani che fa spettacoli da piazza e festival medievali, di lì a poco girerà tutta l’Europa, dalla Sicilia all’ Irlanda e dalla Francia alla Germania, interpretando l’eraldo che racconta le storiche gesta di questo popolo mercenario assoldato da mezza Europa.

A 21 anni si trasferisce a Padova per lavoro….. Tuttora risiede a Ferrara dove continua ad esercitare

la sua passione per la musica esibendosi in vari locali dell’Emilia-Romagna, passione che lo porta a collaborare con l’“Urban Dream” Casa Editrice Musicale di Ferrara, e grazie a questa collaborazione ha dato vita al singolo “Ritmo 70”.

Dopo la pubblicazione di “Ritmo 70”, continua a collaborare con il suo collaboratore storico Luca Lars, pubblicando così il brano “Lontano” dedicato alla madre, di lì a poco, sulla scia della sua storica e datata amicizia con il cantautore Andrea Gallo, che gli ha permesso di scrivere canzoni per Mina e Celentano, Mietta, Viola Valentino, Shal Shapiro, Sugarfree, e tanti altri.


Authors: Leo Chiosso – Riccardo Sanna
Publisher: Argenta Records / Urban Dream
Date of Release: 11/07/2022

GENRE: Pop / Dance


Dj Sparadise – Picture

Leggi anche: DJ Dado Feat. B’Wani “My Love” uscita il 27 giugno

Misofonia Previous post Misofonia: renderla una patologia riconosciuta
Estate Romana 2022 Next post Estate Romana 2022 appuntamenti imperdibili!