Il suolo lunare
0 4 minuti 3 settimane

Il suolo lunare contiene composti attivi che possono convertire l’anidride carbonica in ossigeno e combustibili. A riferirlo in data 5 maggio, è un team di scienziati in Cina, in una dichiarazione sulla rivista Joule. Ora stanno esaminando se le risorse lunari possono essere utilizzate per facilitare l’esplorazione umana sulla luna o oltre.

Ossigeno e combustibile: il suolo lunare e la nuova scoperta

Gli scienziati dei materiali dell’Università di Nanjing,. Yingfang Yao e Zhigang Zou, sperano di progettare un sistema che sfrutti il suolo lunare e la radiazione solare; cioè le due risorse più abbondanti sulla luna. Dopo aver analizzato il suolo lunare riportato dalla navicella cinese Chang’e 5,. il loro team ha scoperto che il campione contiene composti. – tra cui sostanze ricche di ferro e titanio – che potrebbero funzionare come catalizzatore per fare prodotti. desiderati come l’ossigeno usando la luce solare e l’anidride carbonica.

Sulla base dell’osservazione, il team ha proposto una strategia di “fotosintesi extraterrestre“. Principalmente, il sistema utilizza il suolo lunare per elettrolitizzare l’acqua estratta dalla luna .e negli scarichi respiratori degli astronauti in ossigeno e idrogeno alimentati dalla luce del sole. L’anidride carbonica esalata dagli abitanti della luna viene anche raccolta e combinata con l’idrogeno dell’elettrolisi dell’acqua durante un processo di idrogenazione catalizzato dal suolo lunare.

***

Il processo produce idrocarburi come il metano, che potrebbe essere usato come carburante. La strategia non utilizza energia esterna ma la luce del sole per produrre una varietà di prodotti desiderabili come acqua,. ossigeno e carburante che potrebbero sostenere la vita su una base lunare, dicono i ricercatori. Il team sta cercando un’opportunità per testare il sistema nello spazio, probabilmente con le future missioni lunari con equipaggio della Cina.

“Usiamo le risorse ambientali in situ per ridurre al minimo il carico utile del razzo, e la nostra strategia fornisce uno scenario per un ambiente di vita extraterrestre sostenibile e conveniente”, dice Yao.

Mentre l’efficienza catalitica del suolo lunare è inferiore ai catalizzatori disponibili sulla Terra,. Yao dice che il team sta testando diversi approcci per migliorare il design; come ad esempio la fusione del suolo lunare in un materiale nanostrutturato ad alta entropia, che è un catalizzatore migliore.

In precedenza, gli scienziati hanno proposto molte strategie per la sopravvivenza extraterrestre. Ma la maggior parte dei progetti richiede fonti di energia dalla Terra. Per esempio, il rover Perseverance Mars della NASA ha portato uno strumento che può utilizzare l’anidride carbonica nell’atmosfera del pianeta per produrre ossigeno; tuttavia, è alimentato da una batteria nucleare a bordo.

“Nel prossimo futuro, vedremo l’industria del volo spaziale con equipaggio svilupparsi rapidamente”, dice Yao. “Proprio come l'”Età della vela” nel 1600, quando centinaia di navi si dirigono verso il mare, entreremo in una “Età dello spazio”. Ma se vogliamo effettuare un’esplorazione su larga scala del mondo extraterrestre, dovremo pensare a modi per ridurre il carico utile; il che significa fare affidamento sul minor numero possibile di rifornimenti dalla Terra e usare invece risorse extraterrestri.”