La sottosegretaria Sandra Zampa il 2 Ottobre a Bari

51
La sottosegretaria Sandra Zampa
La Sottosegretaria Zampa insieme al Ministro Speranza e al Vice Ministro Sileri partecipano agli eventi organizzati dall’Ordine dei medici di Bari.

BARI. Venerdì 2 Ottobre la Sottosegretaria alla Salute Sandra Zampa interverrà nell’ambito del Congresso Nazionale GISeG; dedicato alla medicina di genere, presso il Palace Hotel (Via Francesco Lombardi, 13 – Bari).

Sandra Zampa,  la sottosegretaria alla Salute sarà a Bari il 2 Ottobre 2020

La presenza della Sottosegretaria Zampa si aggiunge a quella del Ministro Speranza; con loro il Vice Ministro Sileri; insieme questo mese, hanno partecipato a eventi organizzati dall’Ordine dei medici di Bari.

Sponsor

In occasione della Giornata Nazionale contro la violenza nei confronti degli operatori sanitari, era giunto nel capoluogo pugliese il Vice Ministro Pierpaolo Sileri; mentre questa settimana il  Ministro Roberto Speranza si è confrontato con i giovani medici baresi su formazione e futuro della professione.

L’intervento a Bari della Sottosegretaria Zampa – invitata dal Vicepresidente Omceo Bari Franco Lavalle e dalla Presidente GISeG Anna Maria Moretti, si colloca infatti nella serie di incontri voluti dal Presidente dell’Ordine dei medici di Bari, Filippo Anelli, per stimolare un proficuo confronto con le istituzioni.

Si terrà nell’ambito del Congresso Nazionale del GISeG (Gruppo Italiano Salute e Genere), unica Società scientifica di medicina di genere. L’Omceo Bari è stato nove anni fa il primo Ordine dei medici in Italia ad occuparsi di medicina di genere. Tanto da istituire una Commissione ad hoc, presieduta dal vicepresidente Franco Lavalle.

L’impegno dell’Omceo di Bari

Il mese di settembre, è stato rappresentativo per l’Ordine dei medici di Bari; dal Protocollo d’Intesa raggiunto con il Presidente Emiliano, all’ approvazione all’unanimità in via definitiva dal Senato del Disegno di Legge sulla sicurezza degli operatori sanitari e socio-sanitari nell’ambito delle loro funzioni. Tutto all’unisono poi con la campagna dell’Ordine contro la violenza ai danni degli operatori sanitari in memoria di Paola Labriola, a 7 anni dalla morte.

E in ultimo, ma non di minore importanza, “Il laboratorio di idee” per il futuro della professione. Cui segue l’intervento del Ministro della Salute Roberto Speranza, che ha riconosciuto l’importanza degli Ordini, evidenziando come debbano essere parte di un grande patto per il Paese, insieme allo Stato, alle Regioni e alle autonomie locali.