Nomina di 13 Accademici

In evidenza: Giorgio Cantelli Forti_credits Mkey

Nomina di 13 Accademici – Accademia Agricoltura

Inaugurato in modalità online il 214° Anno Accademico con la nomina di 13 Accademici Ordinari e 15 Accademici Corrispondenti.

 

“L’Accademia è sempre più centro di sapere multidisciplinare sull’agricoltura unendo materie come scienza, innovazione, alimentazione, salute e tutela dell’ambiente e del territorio. Numerosi i nostri progetti – sottolinea il Presidente Prof. Giorgio Cantelli Forti – tra i quali spicca la valorizzazione della filiera produttiva del castagno presso il Parco Didattico Sperimentale del Castagno di Granaglione di proprietà della Fondazione Carisbo”. 

Bologna 14 aprile – Si è svolta nel pomeriggio del 12 aprile, in modalità online, la cerimonia d’inaugurazione del 214° Anno Accademico dell’Accademia Nazionale di Agricoltura, inaugurata dalla Relazione di Simona Caselli, Presidente dell’Assemblea delle Regioni Europee Frutticole, Orticole e Floricole dal titolo “Politiche Europee per l’Agroalimentare: la Farm to Fork e la prossima PAC ”.

Tra i nuovi Accademici si segnalano Alessandra Stefani, Direttore Generale della Direzione generale economica montana e foreste del Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali, Daniele Ravaglia, Presidente  di Confcooperative Bologna e Direttore generale di EmilBanca, Simona Caselli, Presidente dell’Assemblea delle Regioni Europee Frutticole, Orticole e Floricole già Assessore all’Agricoltura della Regione Emilia-Romagna 2014-2020 e il Gen. Nazario Palmieri, Capo del Comando Carabinieri per la Tutela Forestale di Roma.

Nomina di 13 Accademici per l’Accademia Nazionale di Agricoltura

“In questi anni di presidenza l’Accademia è diventata sempre più un centro di sapere multidisciplinare sull’agricoltura; unendo materie come scienza, innovazione, alimentazione, salute e tutela del territorio”.

“Ci siamo impegnati molto – continua il Prof. Giorgio Cantelli Forti (Presidente Accademia Nazionale di Agricoltura) – sostenendo numerose attività divulgative come gli incontri sul cibo in collaborazione con l’Accademia Italiana della Cucina e la Società Medica Chirurgica di Bologna, molto apprezzate dal pubblico per la qualità scientifica dei contenuti, e promuovendo progetti editoriali di livello come la pubblicazione della “Rivista di Divulgazione di Cultura Agraria” o la valorizzazione della filiera produttiva del castagno presso il Parco Didattico Sperimentale del Castagno di Granaglione di proprietà della Fondazione Carisbo. Quanto fatto ci spinge maggiormente a perseguire questi obiettivi di diffusone e valorizzazione della conoscenza in campo agroalimentare che sono patrimonio di tutti noi”.

Successivamente sono stati consegnati virtualmente i diplomi e la medaglia ai nuovi Accademici, tra Corrispondenti e Ordinari. La lista completa è riportata qui.

Ufficio stampa e comunicazione                                                     

Lorenzo Bonazzi

error: Content is protected !!