preservativi

Preservativi? l’80% li compra al supermercato

Indagine Everli: quasi l’80% degli italiani compra i preservativi al supermercato, ma solo nascondendoli con altri acquisti (30%) e sperando di non incontrare nessuno in cassa (23%)


I prodotti preferiti sotto le lenzuola? In primis preservativi, ma anche gel e lubrificanti per coccole piccanti; fanalino di coda per l’anello vibrante;

Identikit dell’acquirente: per di più donna, tra i 35 e i 44 anni; non compra tutti i mesi (67%) e lo fa al supermercato per risparmiare tempo (60%);

Lombardia, Emilia-Romagna e Veneto: le regioni in cui si spende di più in prodotti per il benessere sessuale.


Milano, 9 settembre 2022 – Anche quest’anno il mese di settembre è dedicato alla promozione di comportamenti sessuali sicuri, responsabili e consapevoli. Ma gli italiani come si proteggono e si coccolano sotto le lenzuola? Ci sono ancora imbarazzi e tabù in merito? Per rispondere alle domande, Everli – il marketplace della spesa online – ha analizzato gli acquisti effettuati sul sito e via app nel corso del 2021, riscontrando una predilezione verso i condom tradizionali, che battono quelli anatomici e ultrasottili, e gel per massaggi piccanti. Inoltre, tramite una survey rivolta ai consumatori, ha mostrato come si provi ancora vergogna nell’acquistare profilattici, anche tra le corsie dei supermercati: solo il 26% degli abitanti del Bel Paese è sempre a suo agio.

L’acquirente tipo è donna, ha tra i 35 e i 44 anni, predilige preservativi tradizionali e gel messaggi 2 in 1, ma non li compra tutti i mesi (67%)

Dalle analisi di Everli, più di 7 italiani su 10 (76%) comprano preservativi e prodotti per il benessere sessuale al supermercato: per loro riporli nel carrello assieme al resto della spesa è un modo per risparmiare tempo (60%) e denaro (20%), oltre che un’abitudine ormai collaudata (23%). Contrariamente al pensar comune, a comprare profilattici, lubrificanti e sex toys sono principalmente le ragazze tra i 35 e i 44 anni (62% vs il 37% dei ragazzi) e le giovani under 25 (58% rispetto al 42% dei loro coetanei). Forse perché più attente alla tematica della prevenzione o più abituate a fare la spesa, l’acquisto femminile di prodotti per il benessere sessuale sembra una tendenza transgenerazionale, che si inverte solo superati i 55 anni, in questo caso sono uomini i maggiori acquirenti di condom (56% vs il 44% delle donne).

Per quanto riguarda i prodotti scelti, gli italiani sembrano piuttosto tradizionali quando si parla di prevenzione e protezione: i preservati in lattice di gomma naturale, trasparenti e lubrificati battono quelli anatomici ultrasottili e quelli aromatizzati alla frutta. Non solo profilattici nei carrelli dello Stivale, al terzo posto dei preferiti degli italiani compare il gel 2 in 1, pensato sia per coccole rilassanti sia per quelle più piccanti e, tra i top 30, anche lubrificanti per rendere i rapporti più confortevoli, in primis quelli con ingredienti di origine vegetale, come l’estratto di Ylang Ylang o Guaranà. Entrano, timidamente, nella lista della spesa anche i sex toys, con l’anello vibrante per il piacere di entrambi i partner che chiude la classifica dei prodotti per il benessere sessuale più acquistati al supermercato.

Arrossire tra le corsie? No, ma solo se acquistati assieme ad altro (30%) e se non si incontra nessuno di noto (23%)

In base all’indagine di Everli, a un primo sguardo pare che tra i consumatori italiani si sia quasi dissipata l’ansia o la vergogna di comperare preservativi e prodotti per il benessere sessuale al supermercato. Infatti, solo meno di 1 su 5 (19%) dichiara di essere a disagio e soltanto il 3% non riesce proprio a passare tra quegli scaffali in cerca di condom e manda il partner. Ad un’analisi più approfondita, però, emergono ancora alcuni tabù. Nello specifico, solo un quarto degli italiani (26%) è sempre a suo agio quando acquista profilattici e prodotti simili, mentre quasi la metà (43%) per evitare di arrossire tra le corsie o in cassa deve sentirsi al sicuro da sguardi indiscreti: il pacchetto di preservativi finisce quindi nel carrello, ma solo se è possibile nasconderlo con il resto della spesa (30%) e sperando vivamente di non incontrare conoscenti (23%).

Lombardia, Emilia-Romagna e Veneto: è qui dove si spende di più in preservativi 

I dati di Everli offrono una panoramica anche a livello locale e mostrano come a spendere di più per preservativi, lubrificanti e sex toy sia il nord Italia, con Milano e Torino in testa. A livello regionale, la Lombardia fa da capofila e vanta ben tre località nel ranking delle 10 province italiane in cui si spende di più per l’acquisto di prodotti relativi al benessere sessuale; nello specifico, Milano (al 1° posto), seguita da Pavia (9°) e Monza Brianza (10°). Paiono molto attenti alla prevenzione anche in Emilia-Romagna e in Veneto, entrambe con 2 province in classifica, rispettivamente Bologna (4°) e Rimini (8°), Padova (5°) e Verona (7°). Grandi assenti invece in questa classifica sono le regioni meridionali e le isole; infatti, la città più a sud d’Italia dove si spende di più per l’acquisto di preservativi e affini è Roma.

FONTE: Everli – I dati riportati sono calcolati sulla base degli acquisti effettuati dagli utenti di Everli tramite sito web o app nei periodi dall’1.01.2021 al 31.12.2021 e dall’1.01.2020 al 31.12.2020. Le informazioni sono raccolte in forma anonima e vengono utilizzate a scopo esclusivamente statistico. La survey è stata condotta in Italia ad agosto 2022. 

Everli 

Nata nel 2014, Everli è il principale marketplace europeo per la spesa online. La mission aziendale è quella di garantire maggior serenità alle persone, riducendo le complessità della spesa: annullando code, file per il parcheggio e borse pesanti, Everli permette agli utenti di concentrarsi solo sull’aspetto piacevole dell’esperienza d’acquisto, ovunque ci si trovi. 
Con uffici a Milano, Verona, Parigi e Varsavia, Everli conta, più di 100 partnership con retailer e industria di marca e quasi 4 milioni di ordini consegnati. Il servizio è attivo in 61 province italiane. 

Per ulteriori informazioni:  

Seguici su: Facebook  Instagram  LinkedIn 

Visita it.everli.com/it   

Sonno REM Previous post Sonno REM: gli occhi nel mondo dei sogni
Un fondo per la ristorazione Next post Un fondo per la ristorazione