A 67 anni dalla scomparsa di Frida Kahlo

114
A 67 anni dalla scomparsa di Frida Kahlo
Napoli e Frida: L’espressione di quel mondo interiorizzato e mescolato alla sensibilità ferita ma appassionata dell'artista

Napoli celebrerà Frida Kahlo: A 67 anni dalla scomparsa di Frida Kahlo

Dall’11 settembre prossimo sino al 9 gennaio 2022, la mostra in omaggio ad una delle figure femminili più amate al mondo. L’esposizione in programma a Palazzo Fondi

Sponsor

Napoli, 13 luglio 2021. A 67 anni dalla morte di Magdalena Carmen Frida Kahlo y Calderón, scomparsa il 13 luglio del 1954, Napoli si prepara ad accogliere la mostra Frida Kahlo, il Caos Dentro; dall’11 settembre al 9 gennaio 2022 a Palazzo Fondi. Per celebrare la donna e l’artista messicana, intramontabile icona mondiale di stile, forza interiore e ribellione.

A 67 anni dalla scomparsa di Frida Kahlo

 

Per la società organizzatrice Navigare Srl la mostra – già un successo nella tappa di Roma e Milano attualmente aperta al pubblico – è un doveroso omaggio ad una delle figure femminili più amate al mondo; con l’intento di restituire al pubblico una rilettura nuova, ampia e approfondita di Frida donna e artista. Grazie all’accostamento tra avanzata tecnologia multimediale e testimonianze originali, studiato da quattro curatori: Milagros Ancheita, Alejandra Matiz, Maria Rosso, Antonio Arévalo.

Dobbiamo molto alla grande artista messicana. Il valore della sua arte è espressione della forza interiore della donna, che ha affrontato atroci dolori fisici causati dalla malattia e poi dal terribile incidente: veri attentati alla sua fiera indipendenza, che lei trasformò in arte e in passione per la vita”. Spiega Salvatore Lacagnina, produttore esecutivo della società Navigare, e aggiunge: “L’esempio di Frida Kahlo parla a tutti, in questo caotico momento storico, ma ancor più alle donne impegnate nella lotta quotidiana per la propria salute e sopravvivenza, per l’indipendenza, per la propria determinazione”.

Nel percorso di 700 metri quadri nel monumentale Palazzo Fondi prenderà quindi forma il racconto a tutto tondo dell’universo-Frida Kahlo; sviluppato attraverso tantissime opere, installazioni, oggetti, documenti fotografici e autografi, e tributi provenienti da tutto il mondo.

A 67 anni dalla scomparsa di Frida Kahlo

Riproduzioni in dimensioni reali degli ambienti quotidiani di Casa Azul, dove Frida visse sino alla morte; insieme a murales di artisti messicani del primo Novecento. E poi abiti, accessori e oggetti amati e usati da Frida introdurranno il pubblico al clima culturale, politico, e familiare del Messico in cui Frida si formò. L’espressione di quel mondo interiorizzato e mescolato alla sensibilità ferita ma appassionata di Frida troverà, poi, rappresentazione nei dipinti esposti; tra questi: l’originale Piden aeroplanos y les dan alas de petate, un olio su cartone del 1938 proveniente da una collezione privata di Madrid; e 15 celebri autoritratti riprodotti in formato digitale con tecnica modlight e di cui uno animato.

La mostra affiderà ad alcune pagine di diario e lettere, invece, il racconto intimo della storia d’amore e tormento con il marito Diego Rivera, artista messicano; di cui Il Caos Dentro rende visibili per la prima volta in assoluto sei litografie acquerellabili originali, provenienti da una collezione privata.

Nell’ampio e suggestivo percorso espositivo, particolare importanza avrà la proiezione del film di animazione tridimensionale Frida Kahlo – Il Viaggio; realizzato in esclusiva per la mostra e proiettato in una speciale sala cinema 10D, con effetti speciali multisensoriali.

I biglietti già sono in vendita online su www.etes.it sito ufficiale mostra www.mostrafridkahlo.it

Ufficio stampa – Fabrizio Kühne