Boncel

Salvato l'orangotango fuggito dal suo habitat naturale

Boncel è stato salvato e trasferito!

L’orangotango chiamato Boncel è stato salvato e successivamente trasferito – per la seconda volta – a causa della perdita dell’habitat in Indonesia.

Un orango maschio adulto, ribattezzato con il nome di Boncel, è stato recentemente salvato per la seconda volta nella provincia di West Kalimantan (indonesiano, Borneo).
La Wildlife Rescue Unit (WRU) della Natural Resources Conservation Agency (BKSDA Kalbar); e l’International Animal Rescue (IAR) hanno collaborato per aiutare a catturare Boncel, dopo che era stato visto vagare in un villaggio.

La minaccia alla sopravvivenza delle specie di oranghi, è aumentata a causa degli incendi diffusi che hanno distrutto, nel 2019, vaste aree del loro habitat. Si tratta della foresta pluviale nella zona di Ketapang; così come il disboscamento e l’industria dell’olio di palma.

Gli oranghi sono stati cacciati dal loro habitat naturale dopo che le loro dimore nella foresta sono state rase al suolo. Hanno poi vagato nei villaggi locali in cerca di cibo e riparo; entrando in contatto con la popolazione locale e provocando conflitti che rischiavano di danneggiare sia gli oranghi che gli abitanti del villaggio.

Boncel, l’orangotango allontanatosi dal suo habitat naturale oggi è messo in sicurezza

Il capo di BKSDA Kalbar, Sadtata Noor Adirahmanta, ha espresso il suo apprezzamento per la rapida risposta a questa situazione.

La ripetuta traslocazione di questo orango dimostra che gli sforzi per preservare le specie selvatiche in pericolo richiedono la cooperazione di tutte le parti. La comunità può sostenere questi sforzi da sola, lavorando per riparare gli habitat della fauna selvatica e prevenire ulteriori danni a loro”.

A metà agosto dello scorso anno, Boncel viene spostato da un terreno appartenente ai residenti nel villaggio di Sungai Besar, alla foresta circostante. Il trasferimento, è un espediente con il fine di mitigare il conflitto tra gli abitanti del villaggio locale e la specie; ma soprattutto per rilasciare l’orango in modo sicuro nella foresta. Anche se questi spostamenti salvano la vita dei singoli oranghi, purtroppo sono solo una soluzione temporanea.

La prova di ciò si è avuta all’inizio di novembre 2020, quando la squadra di pattuglia dell’Unità di protezione degli oranghi (OPU) di IAR ha ricevuto informazioni riguardanti Boncel che entrava nel villaggio di Sungai Pelang. La squadra è partita immediatamente per verificare il rapporto; l’11 novembre 2020 ha scoperto un orango maschio che vagava da solo e che mangiava le piante di ananas degli abitanti del villaggio.

Dopo l’osservazione e l’identificazione, hanno confermato che si trattava effettivamente di Boncel; già precedentemente salvato dal villaggio di Sungai Besar, e trasferito da una squadra del WRU di BKSDA Kalbar e IAR Indonesia il 18 agosto. L’operazione, che ha richiesto più di sette ore, è andata bene. Il veterinario della IAR ha esaminato le condizioni di Boncel e ha dichiarato che l’orango, che si stima abbia circa 30-40 anni, è fortunatamente in buona salute.

Articolo consigliato: I Neanderthal incrociati con gli umani moderni

error: Content is protected !!