Elezioni Usa 2020

Elezioni Usa 2020 Trump evoca la Corte Suprema

Continua il testa a testa tra Repubblicani e Democratici nelle elezioni Usa 2020, attualmente non è chiaro chi sarà il prossimo presidente degli Stati Uniti. Infatti la scorsa notte elettorale si è chiusa senza un vincitore ufficiale lasciando l’America con il fiato sospeso. Perciò bisogna attendere il conteggio delle schede arrivate per posta in alcuni stati chiave. I sondaggi hanno sempre dato per favorito lo sfidante democratico che dichiara di essere fiducioso su una sua probabile vittoria. Tuttavia non bisogna dimenticare che Trump ha già ribaltato tutte le previsioni nel 2016, rimontando contro Hillary Clinton.

Il discorso di Trump alle elezioni Usa 2020

Nell’attesa i candidati si trovano rispettivamente Donald Trump alla Casa Bianca di Washington e Joe Biden in Delaware dove continuano le loro arringhe. Biden si dichiara fiducioso circa una probabile vittoria, a queste affermazioni Donald Trump ha replicato in modo durissimo. Puntando il dito contro gli stati dove continuerà lo scrutinio, dalla Pennsylvania al North Carolina, dal Wisconsin al Michigan ha dichiarato:

Stanno tentando di rubarci le elezioni! Questa è una frode per gli americani e un imbarazzo per il Paese. Andremo alla Corte Suprema”!

Immediata la reazione da parte dei democratici che reputano queste parole scandalose e senza precedenti. A questo punto dello scrutinio Biden appare leggermente in vantaggio sul fronte del conteggio dei grandi elettori. Tra gli stati chiave per il momento è riuscito a vincere solo l’Arizona, un risultato contestato da Trump, e a conquistare la Virginia.

I risultati attuali dello spoglio elettorale

Il presidente in carica strappa la Florida, l’Ohio, l’Iowa e conserva il Texas. Inoltre è avanti in Georgia e in tutti gli stati dove si conteranno ancora i voti. Resta l’incognita dei voti per posta che in alcuni di questi stati potrebbero capovolgere l’esito, essendo tradizionalmente più favorevoli ai democratici. Per quanto riguarda il rinnovo del Congresso, i democratici mantengono la maggioranza alla Camera, mentre per il controllo del Senato è ancora braccio di ferro. Joe Biden vince in Maine, secondo i dati trasmessi dell’Associated Press, in Georgia e North Carolina e Wisconsin gli sfidanti sono ancora testa a testa. Secondo diversi media Usa, tra cui il New York Times i Democratici hanno al momento 188 seggi e ne perdono quattro. I Repubblicani ne guadagnano quattro e salgono a 181 seggi, ma per ottenere la maggioranza bisogna arrivare a quota 218 seggi.

error: Content is protected !!