Energia oscura: nuovi suggerimenti della fisica

I fisici ipotizzano che esista un nuovo tipo di energia oscura

Energia oscura: nuovi suggerimenti della fisica

Recenti misurazioni del tasso di espansione dell’Universo, hanno messo in crisi il modello standard della cosmologia, il modello ΛCDM. In un nuovo documento pubblicato sulla rivista Physical Review D, un duo di fisici dell’Università della Danimarca meridionale propone una semplice soluzione a questo problema.Energia oscura. 

“Le recenti misurazioni dirette del tasso di espansione dell’Universo, che utilizzano supernove di tipo Ia come candele standard o lenti gravitazionali forti, sono in tensione con il tasso di espansione dedotto dal fondo delle microonde cosmiche, quando si assume il modello cosmologico standard”. Dichiara il professor Martin Sloth e il dottor Florian Niedermannn della University of Southern Denmark.

E’ un argomento di discussione piuttosto caldo, se effetti sistematici non considerati nelle misurazioni astronomiche delle distanze siano responsabili di questa discrepanza; o se dobbiamo poi affinare la nostra comprensione della storia dell’Universo andando oltre il modello ΛCDM“.

Potrebbe benissimo essere la seconda. Un nuovo tipo di energia oscura può risolvere il problema dei calcoli contrastanti“. Aggiunge il professor Sloth.

Nel nostro modello, troviamo che se ci fosse un nuovo tipo di energia oscura extra nell’Universo primordiale, spiegherebbe sia la radiazione di fondo, sia le misure di supernova contemporaneamente e senza contraddizioni”.

Energia oscura: i ricercatori credono che nel primo Universo esisteva già in una fase diversa

Si può paragonare a quando l’acqua viene raffreddata e subisce una transizione di fase in ghiaccio con una densità inferiore“, ha detto il professor Sloth.

Allo stesso modo, l’energia oscura nel nostro modello subisce una transizione verso una nuova fase con una densità di energia inferiore; cambiando così l’effetto dell’energia oscura sull’espansione dell’Universo“.

Secondo il documento del team, la “prima energia oscura” ha subito una transizione di fase innescata dall’espansione dell’Universo.

Si tratta di una transizione di fase in cui molte bolle della nuova fase appaiono improvvisamente, e quando queste bolle si espandono e si scontrano, la transizione di fase è completa“, ha detto il professor Sloth.

Su scala cosmica, è un processo di meccanica quantistica molto violento“.

error: Content is protected !!