MILANO – I dieci album più attesi del 2022. Proprio così. Ci sono un bel po’ di dischi che per questo anno, appena cominciato, promettono molto bene. Sicuramente un posto di rilievo lo merita Elisa (foto), che dopo 21 anni sarà di nuovo in gara a Sanremo, da lei vinto proprio in occasione dell’unica partecipazione al Festival, nel 2001 con “Luce”. Questa volta il brano si chiama “O forse sei tu”, mentre è già disponibile il primo singolo tratto dall’imminente nuovo album, cioè “Seta“. Il disco invece si intitolerà “Ritorno al futuro/Back To The Future” e uscirà il 18 febbraio.

Nel 2022 torneranno anche i Tears For Fears con “The Tipping Point”, anticipato dall’omonimo singolo e in pubblicazione il 25 febbraio. La band manca dalla scena discografica dal 2004. Quest’anno torneranno anche i Placebo con “Never let me go”, già pronto nel 2020 ma poi rinviato a causa della pandemia. Anche in questo caso si riemerge da una lunga pausa: il precedente “Loud Like Love”, infatti, risale al 2013. “Never let me go” è stato anticipato dai singoli “Beautiful James” e “Surrounded By Spies”; uscirà il 22 marzo.

I dieci album più attesi del 2022

Ormai archiviati da tempo gli Oasis, che aveva creato insieme al fratello Noel, il vocalist Liam Gallagher pubblicherà “C’Mon You Know” il 27 maggio, mentre il 4 giugno si esibirà al Festival di Knebworth, nonché a Lucca il 6 luglio insieme ai Kasabian. Da non dimenticare anche il ritorno di Cesare Cremonini con La ragazza del futuro il 25 febbraio. L’album è stato anticipato dal singolo “Colibrì”.

L’11 marzo arriverà anche Bryan Adams con “So happy it hurts”. Il rocker canadese è anche l’autore dello scatto in copertina, visto che ormai da anni si è affermato altresì come fotografo. Si riaffacciano inoltre sulla scena gli Stereophonics: il nuovo album sarà disponibile dal 4 marzo e si intitolerà “Oochya!”. Charli XCX, invece, lancerà il suo quinto album, “Crash”, in uscita il 18 marzo.

Ci sono poi i dischi ancora senza titolo, ma con tour già programmati: è il caso, ad esempio, dei Kasabian che sono attesi a Lucca, come detto, il 6 luglio con Liam Gallagher, ma di cui non si sa ancora niente relativamente al nuovo album. Si sa soltanto che verrà pubblicato prima del tour e che sarà il primo senza il cantante Tom Meighan. Stesso discorso per i Cure: assenti dalle scene discografiche dal 2008, saranno in tour anche in Italia (a Casalecchio di Reno il 31 ottobre, a Firenze il 1° novembre, a Padova il 3 novembre e a Milano il 4 novembre), ma le notizie sul loro nuovo cd – previsto comunque nel 2022 – sono ancora frammentarie.

2022 lavoro in Italia, Napoli tra le top 5 e Lombardia si conferma prima Previous post 2022 lavoro in Italia, Napoli tra le top 5 e Lombardia si conferma prima
Fino al 30 gennaio gli Apostoli di Antonio Porru alla Basilica San Saturnino Next post Fino al 30 gennaio gli Apostoli di Antonio Porru alla Basilica San Saturnino