Italiani e pandemia: 8 ore tra streaming o TV

Una ricerca condotta da Amdocs sottolinea il ruolo determinante del Covid-19 nell’impennata di tempo speso davanti al video, che ha portato – quasi 1 italiano su 1 – a sottoscrivere o incrementare gli abbonamenti mensili a servizi di contenuto

249
Italiani e pandemia
Roberto Bussolotti_Amdocs

Italiani e pandemia: 8 ore al giorno passate tra streaming o TV.
E il consumo di contenuti cresce in maniera rilevante

Sponsor

Milano, 21 ottobre 2021 – Secondo una recente ricerca condotta da Amdocs (NASDAQ: DOX) – fornitore leader di software e servizi per società di telecomunicazioni – durante la pandemia gli italiani hanno dedicato circa 8 ore delle proprie giornate a guardare la TV o ad attivare servizi di streaming musica, video e giochi. Un dato che cresce del 50% rispetto al periodo pre-Covid.

Per lo streaming – nel pieno delle restrizioni – il tempo speso per la fruizione di contenuti online tocca, in media, le 3 ore e 23 minuti al giorno contro le 2 ore e 10 minuti del periodo pre-pandemia. In aumento anche il tempo passato di fronte alla TV che, dalla media delle 3 ore e 18 minuti, supera il muro dei 240 minuti per una media italiana di 4 ore e 26 minuti.

La somma porta a un totale di quasi 8 ore al giorno spese dagli italiani nella fruizione di contenuti. Un valore che prima del Covid non arrivava alle 5 ore e 30 minuti (-43%).

La pandemia ha decisamente accelerato l’accesso ai servizi di contenuto: quasi un italiano su due (48%) dichiara, infatti, di essere ricorso all’acquisto o all’upgrade di abbonamenti quali Netflix, Amazon Prime, Hulu, YouTube Premium, Apple Music e Spotify. 

Anche l’utilizzo di internet è stato ampiamente rilevante durante la pandemia. Un terzo dei rispondenti (34%) ha confermato che la condivisione della banda con altri membri della famiglia ha interferito e condizionato l’uso della connettività rispetto al passato.

Italiani e pandemia. Dalla ricerca emerge, infatti, che:

  • Un italiano su due (51%) conferma la rilevanza assunta dalla connettività wi-fi in casa come mai prima d’ora; con un 45% del campione che dichiara l’interesse a migliorare la rete wi-fi e il 61% ad aumentare la velocità di internet.
  • Ben il 78% degli italiani dichiara di voler continuare a svolgere più attività online post-Covid. Tra le principali, le operazioni finanziare e lo shopping in ambito fashion e food.

“Se si parla di connettività e velocità internet, la pandemia ha accelerato le richieste e le aspettative dei consumatori circa il consumo domestico di circa cinque anni.  Dalle chiamate Zoom allo streaming la necessità di banda rimarrà alta; in quanto ci sarà sempre più fusione tra l’uso personale e professionale delle reti e si necessiterà. Sempre più, di reti domestiche stabili e performanti”. Afferma Roberto Bussolotti, Regional Vice President di Amdocs.

“Stiamo assistendo all’ascesa di quello che in Amdocs chiamiamo il consumatore ‘enterprise’; cioè l’utente business che opera da una ambiente broadband domestico ma che richiede, al tempo stesso, lo stesso livello di servizio; e capacità di una rete aziendale. Questo trend identifica un’enorme opportunità per gli operatori di telecomunicazioni; e ci aspettiamo che rappresenti un mercato significativo su cui focalizzarsi. Per investire in innovazione per tutte quelle aziende all’avanguardia intenzionate a fornire esperienze d’uso nuove e senza precedenti ai propri utenti”. Conclude Bussolotti.

                                                 Roberto Bussolotti_Amdocs

Per saperne di più:

Amdocs

La mission di Amdocs è migliorare la vita e far progredire la società, utilizzando la creatività e la tecnologia per costruire un mondo connesso migliore. Insieme ai suoi 27.000 dipendenti, Amdocs collabora con i principali player del settore delle telecomunicazioni, abilitando esperienze di nuova generazione in 85 Paesi.

Grazie ad un portafoglio di soluzioni digitali, piattaforme e servizi cloud-native, open e dinamici, Amdocs offre una scelta più ampia; migliore time-to-market e flessibilità, per soddisfare al meglio le esigenze. Sempre in evoluzione, di clienti che intendono far crescere, trasformare e portare il proprio business sul cloud. Quotata sul NASDAQ Global Select Market, Amdocs ha registrato un fatturato di 4,2$ miliardi di dollari nell’anno fiscale 2020. Per ulteriori informazioni, visitare www.amdocs.com.

Tutte le News.