Modena: tour gastronomico alla scoperta dell'oro nero
0 3 minuti 1 mese

Alla scoperta dell’oro nero di Modena: il tour gastronomico tra turismo e sapore

La ricchezza gastronomica di Modena è celebre sia in Italia che all’estero tanto che negli ultimi giorni il famoso “oro nero” della città, nella fattispecie il suo rinomato aceto balsamico è passato alla ribalta grazie ad un’idea del consorzio produttori antiche acetaie.

Nasce, infatti, la “mappa del turista balsamico e altri tesori gastronomici nella provincia di Modena” e, sul sito ufficiale www.balsamico.it, è possibile scegliere ben 34 proposte ridistribuite su 15 comuni dove tutti i visitatori potranno scegliere uno o più itinerari da seguire a seconda del proprio gusto o punto dui vista.

In aggiunta, dallo stesso sito, si può anche scaricare una mappa (stampabile – quindi versione cartacea – oppure digitale), nella quale scegliere il percorso desiderato. Si passa dagli amanti dell’arte che, all’insegna della scoperta dell’“oro nero”, potranno visitare un’acetaia poco distante dal centro di Modena dove ammirare siti dichiarati patrimonio dell’UNESCO, come la Torre Civica, L’Antica cattedrale e così via; diversamente, per gli amanti dei motori, sempre facendo riferimento alla mappa, si potrà visitare una delle acetaie vicino a Maranello. Qui – come tutti sanno – si trova proprio il Museo della Ferrari.

Modena: tour gastronomico alla scoperta dello storico aceto balsamico

Ogni turista desideroso di fare quest’esperienza si immergerà in un’atmosfera sospesa nel tempo; partendo da grandi casali di campagna a ville storiche di famiglia su larghi spazi di vegetazione crollate da numerosi vigneti. Da questi si raccoglie l’uva, dalla quale si estrae la grande e vera ricchezza; in altre parole il mosto cotto che viene utilizzato per l’aceto balsamico tradizionale di Modena Dop.

Sono davvero tante le novità a cavallo tra gusto e turismo; Tante altre informazioni e curiosità sono reperibili sul sito ufficiale. Tuttavia, non perdetevi i racconti degli aneddoti che hanno caratterizzato il borgo; come quello dell’acetaia di San Donnino, dove si potrà ammirare l’angolo della villa liberty in cui Bernardo Bertolucci girò la celebre scena di Novecento, con Robert De Niro e Dominique Sanda. Ma soprattutto la possibilità di essere ospitati a pranzo o a cena; o di partecipare ad alcuni corsi che insegnano ad utilizzare correttamente il balsamico in cucina.

Ultime news enogastronomia.