Natale 2021: simboli e nemesi

Natale 2021. Molti di voi adesso penseranno che quest’articolo arriva con qualche giorno di ritardo visto che oggi, 28 dicembre, siamo già avanti la festività. Tuttavia, per fare una cernita dei festeggiamenti, del menù, ed altro ancora – a ridosso del capodanno – quest’articolo arriva puntuale come un orologio svizzero! Abbiamo già trattato precedentemente l’argomento, con un occhio di riguardo alle tradizioni horror proprio sul Natale.

Oggi, con una tematica più soft, incorporiamo alle nostre festività sia i menù delle feste (più o meno in linea generale) sia alcune considerazioni simboliche, sulla figura per eccellenza della ricorrenza: Babbo Natale (Santa Claus, o per noi San Nicola)!

Natale 2021
Natale 2021

Natale 2021: la tradizione delle feste

In Italia le tradizioni sfociano dal Panettone al Pandoro. Dai fritti di Ceci (chiamati in modo diverso a seconda della regione) ai fritti o panzerottini di baccalà. Questo solo per anticipare dolci, dolcetti e antipasti. Slittano lasagne, brodo, stracciatella, vitello tonnato e così via!

Natale 2021
Panettone classico

Ogni regione dalla Puglia, alla Campania, al Molise, Calabria, Sicilia, Sardegna, Basilicata, Lazio e così via, sfoggia in questo periodo la propria arte culinaria e davvero … non c’è che da stupire il palato per la bontà che ogni singola regione dal Piemonte, alla Lombardia, al Trentino ecc. mostra sulle proprie tavole. Eppure, oggi, sarà la globalizzazione, il marketing o quell’aria di festa generale, le ricette della tradizione, specialmente dolciaria si uniscono ad altre specialità.

Natale 20
Pandoro

Le radici culinarie, includono sempre delle fantastiche proposte per le celebrazioni che costituiscono, in tutti i sensi,  un ottimo antipasto. Ci sono enormi raccolte di libri e articoli sulle ricette del giorno di Natale. Biscotti di Natale, dolcetti di Natale, torte di Natale e molti altri piatti deliziosi sono fatti appositamente nel giorno della vigilia. Varie ricette, fanno una grande aggiunta alle tavolate, ma la vera  tradizione per tante famiglie, è quella di riunirsi e sperimentare anche nuove proposte in questo giorno.

Le famiglie di solito hanno le loro idee, o meglio il loro menù preferito sui dolciumi, che si tratti di gocce di cioccolato, pasta frolla o girandole. Inoltre, molte prelibatezze, combinate con diversi oggetti, assumono l’aspetto di un regalo maggiore, gustoso e davvero personalizzato.

Un’idea di regalo, è di annodare semplicemente un nastro colorato a dei biscotti, sul pacchetto di Natale (o su un libro di ricette di Natale).

Le ricette internazionali

Natale 2021
  • Bastoncini di zucchero come decorazione – in sostanza sono delle caramelle dolci, decorate in prevalenza con colori rosso e bianco. Ma possono essere fatte anche in altri modi diversi. Si tratta, infatti, di caramelle fatte in casa che durano abbastanza a lungo e che hanno il vantaggio di essere fatte su misura. Inoltre, possono essere sia un elemento ornamentale per alberi di Natale, sia elementi decorativi per pacchi regalo o simili.

Natale 2021

  • Biscotti di Natalesono più che semplici prodotti da forno, perché aiutano a rimanere in contatto con i propri cari, con gli amici e la famiglia in tutto il mondo; ovvero un modo perfetto per celebrare le festività natalizie e sono i preferiti anche durante tutto l’anno. Chi li prepara, per lo più, li ritiene regali pieni di “spirito natalizio”, ricordi d’amore; nella maggior parte dei casi hanno un delizioso gusto burroso. In alcuni luoghi del mondo, hanno una grande valenza simbolica, in quanto sono un legame tangibile con le tradizioni e i ricordi del Natale .
  • Torte Natalizie – sono l’ideale per chiunque voglia iniziare alla grande il periodo festivo. Sono le torte più deliziose e adorabili, sia per bambini sia per adulti che le amano e le apprezzano. In Italia, quest’ultimo elemento, non è ancora molto diffuso. In genere, la tradizione prevalente, ripropone usi e costumi regionali, con preferenza di panettoni (anche ripieni di creme d’ogni tipo o classici uvetta e canditi) o i Pandoro; con analoghe interpretazioni che danno sfogo alla fantasia di pasticceri e case produttrici locali.

E Babbo Natale?

Intorno alla figura di Babbo Natale, sono state costruite tante e tante leggende. Tutte più o meno sulla scia del folclore locale. Tuttavia, in pochi sanno che ogni singolo dettaglio curato di questa figura denota una caratteristica simbolica. 

Natale 2021

Come prima cosa da dire sul famoso Santa Claus, è che il suo “messaggio” – se così si può dire – è di mantenere vivo in sé stessi, lo spirito dell’innocenza e del bambino! Il tintinnio delle campane e le decorazioni (non sempre) impeccabili e adorabili in ogni angolo delle città (o quasi) annunciano l’inizio della vigilia di Natale. Il Natale 2021, è appena trascorso e in tanti parlano di malinconia! per tante persone, purtroppo il Natale non è sempre motivo di festa e, magia illusoria a parte, non tutti sfortunatamente possono godere del periodo.

****

Questi ultimi due anni, oltre alla povertà vissuta da tante famiglie, la pandemia ha gambizzato molti aspetti del Natale. E, gioia a parte è buono ricordare che se il natale è festa, amore e spirito di bontà e altruismo, tutto ciò non dovrebbe avere una valenza simbolica ma tangibile per 365 giorni l’anno. Utopia a parte, il Natale resta il simbolo del fanciullo dormiente in ognuno di noi. E, Babbo Natale, il nome che è stato dato al messaggero di felicità e gioia aggiunge l’elemento speciale di innocenza alla nostra vita.

Santa Claus, porta con sé il messaggio speciale di speranza, felicità, gioia e allegria!

Egli predice: non lasciate mai che il magico elemento dell’innocenza esca dalla vostra vita. Mantenete sempre vivo il bambino che è in voi e fate in modo di aggiungere un po’ di questo elemento in tutto ciò che fate.

Dai suoi occhi scintillanti alla barba bianca come la neve e l’unico abito rosso, tutto è probabilmente progettato per trasmettere un messaggio.

Ma qual è il messaggio carico di simboli avvolto dietro la figura del vecchietto dal cappotto rosso? Gli occhi scintillanti di Babbo Natale rappresentano l’innocenza di un bambino. Ci incoraggia a riscoprire quel tesoro nascosto di comportamenti fanciulleschi dentro di noi e a incorporare quell’elemento speciale in qualsiasi cosa si voglia fare. Quegli occhi amorevoli riflettono la preoccupazione per la vita nella vita.

****

Con gli occhiali bassi sul naso egli osserva il mondo senza stereotipi, con lo sguardo ampio, e senza nessuna distinzione o nessun tipo di condizionamento. La folta barba bianca come la neve rappresenta il simbolo della saggezza (saggezza che si trova in ognuno di noi) ed è anche simbolo della purezza dei cuori meritevoli che vanno ben oltre la ricchezza. Una barba di neve folta, quella del santo, che la tiene così per mostrare che c’è tantissima gioia nella vita se si ha il coraggio di guardarla con attenzione.

Il Grande abito rosso, rappresenta l’augurio e l’energia nell’affrontare il nuovo anno. Ognuno di noi ha quell’energia e quell’entusiasmo dentro di sé; ciononostante lo perdiamo da qualche parte quando siamo bloccati da eventi sfavorevoli o spiacevoli della vita. L’abito Rosso di babbo Natale simboleggia proprio quella risorsa di energia che si trova dentro di noi che ci permette di non arrenderci mai. Il sacco con i regali, rappresenta l’abbondanza e la felicità! Cos’è un regalo? È un modo per diffondere la gioia e portare un sorriso sul volto del destinatario.

Nemesi

Babbo Natale è il simbolo della gentilezza e del sostegno senza alcuna avidità! La parola Babbo Natale è in realtà l’anagramma di Satana, che è la rappresentazione dell’avidità, del dolore e della disobbedienza.

Niente poteva rappresentare meglio l’uomo che porta la felicità in giro con il suo gentile gesto d’amore che “Santa”, proveniente da Satana. Arriva dal cielo volando, cercando di dire che il vero obiettivo dell’uomo è l’elevazione spirituale. 

Il cioccolato fondente può migliorare l'umore Previous post Il cioccolato fondente può migliorare l’umore
Relazioni: quand'è il momento di chiuderle? Next post Relazioni: quand’è il momento di chiuderle?