Guardia Costiera interviene

Guardia Costiera interviene su pesca irregolare

VASTO (CH) – Pesca con modalità irregolari, interviene la Guardia Costiera. È successo nel Chietino. Questi i fatti. Dalla giornata odierna la Guardia Costiera di Vasto, sotto il coordinamento della Capitaneria di porto di Ortona, ha intensificato i controlli lungo il litorale di giurisdizione mediante pattuglie via terra e mezzi nautici in mare.

Tutto questo, anche al fine di scoraggiare eventuali comportamenti in contrasto con le prescrizioni imposte dai decreti del Presidente del Consiglio dei Ministri e dalla connessa Ordinanza del Presidente della Giunta Regionale per il “contenimento e la gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19”.

Pesca con modalità irregolari, interviene la Guardia Costiera

Il battello GC B14, condotto dagli uomini dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Vasto, durante una missione in mare all’alba ha rinvenuto nelle acque del litorale vastese una rete adibita alla pesca delle seppie. Era posizionata a distanza molto ravvicinata alla costa (a circa 30 metri dalla riva). Non solo. La rete era altresì priva di segnalamenti per la sicurezza della navigazione, in quanto con le previste boe di segnalazione sostituite da tappi in sughero posizionati in maniera tale da non individuarli facilmente.

Tuttavia l’esperienza e la professionalità dell’equipaggio hanno individuato la rete di circa 300 metri di lunghezza che conteneva all’interno circa 2 kg di pescato. Quest’ultimo, essendo ancora vivo, è stato prontamente rigettato in mare. Un’ottima notizia.

Il sequestro

I militari, a seguito della rimozione dello strumento di pesca dal mare, hanno proceduto al sequestro dello stesso, per violazione al D.Lgs. n. 04/2012. Sono in corso le indagini per comprendere se la rete fosse posizionata da pescatori professionisti o addirittura pescatori sportivi. I suddetti avrebbero, peraltro, violato le direttive in materia di contenimento alla trasmissione del Covid 19.

Non finisce qui. L’attività di controllo, infatti, continuerà in maniera intensa nelle prossime giornate festive anche al fine di individuare eventuali presenze ingiustificate in contrasto con le attuali disposizioni in materia di prevenzione al contagio e diffusione del virus Covid 19.

error: Content is protected !!