Ponte di Genova

Ponte di Genova: nuovo simboli di rinascita

Esattamente dopo 20 mesi dal crollo del Morandi Genova vara la ventesima campata di acciaio del nuovo viadotto. Un simbolo di unione, perché la ricostruzione del ponte di Genova rappresenta una presenza che annulla il vuoto ed avvicina le lontananze. Tuttavia è anche un momento importante che rievoca il terribile incidente, indimenticabile come le sue 43 vittime. Non è un caso forse se accade in un momento storico che si avvia verso una nuova fase 2, come un segno tangibile di risorgimento.

Uno dei più grandi architetti per il ponte di Genova

Lungo 1067 metri e alto 40: il tracciato del nuovo ponte di Genova progettato da Renzo Piano è finalmente completato. Una volta installate le barriere, i pannelli solari, asfalto e illuminazione sarà il momento dell’inaugurazione prevista per luglio, l’architetto ha così commentato:

È un momento importante, ma non una festa perché non bisogna mai dimenticare da cosa nasce, da una terribile tragedia! Questo ponte è con la P maiuscola e il nome deve essere scelto dai bambini, che hanno sempre idee straordinarie ”!

C’è però anche chi vuole dedicare il ponte a Renzo Piano stesso, che ha regalato il progetto alla sua città. Insomma semplici, eccentrici, panoramici o all’avanguardia queste strutture non sono un miracolo ma la prova che non solo l’Italia ma tutto il mondo può rinascere. Incorniciano il mondo e sorprendono per il loro fascino perciò vale la pena fare un divagazione alla scoperta dei ponti più belli.

Ponte di Genova

Avveniristiche opere di acciaio

Il Gateshead Millennium Bridge di New Castle, in Inghilterra, è un ponte basculante lungo 126 metri con due archi parabolici uniti su una struttura cilindrica. Un arco è destinato al passaggio di bici e pedoni, mentre l’altro funge da sostegno e si assottiglia nella parte centrale. Ogni volta che il ponte si alza per far passare le barche sul fiume Tyne, dall’alto assume la forma di un fantastico occhio ammiccante. Un altro capolavoro dell’ingegneria è il ponte Banpo di Seoul, in Corea del Sud che crea formidabili effetti ottici. Costruito nel 1980 sul fiume Han, è caratterizzato da una gigantesca fontana che spara 190 tonnellate di acqua al minuto per più di un chilometro Mentre alla sera si trasforma in un suggestivo spettacolo di luci e colori di impareggiabile splendore. Ed è proprio vero che la bellezza è il ponte unico che ci collega con l’infinito.

error: Content is protected !!