Premio FiuggiStoria 2020

IN EVIDENZA I TITOLI DEL PREMIO FIUGGISTORIA 2020

Premio FiuggiStoria 2020, i vincitori

Premio FiuggiStoria 2020,

annunciati i nomi dei vincitori della XI edizione

Tra i premiati Mario Calabresi, Bruno Maida, Gabriele Ranzato, Noemi Ghetti, Graziella Monni, Marco Di Porto e Giacomo Mameli.

Il FiuggiStoria Europa a Mark Honigsbaum.

Roma 18 dicembre 2020. Nel corso di una riunione tenutasi presso la sede nazionale della Fondazione Levi Pelloni, sono stati annunciati i nomi degli autori che si sono aggiudicati il riconoscimento della XI edizione del Premio FiuggiStoria 2020.

Il Premio, pensato e voluto dallo storico Piero Melograni e promosso dalla “Fondazione Giuseppe Levi-Pelloni”, ha avuto luogo negli anni passati presso prestigiose sedi istituzionali italiane; e ha goduto del patrocinio di Camera e Senato, della Regione Lazio e del Comune di Fiuggi. Quest’anno, causa proibizioni governative legate alla pandemia in corso, ospiterà i premiati la prossima estate nella cittadina termale di Fiuggi.

Infine, a Bruno Maida con “I treni dell’accoglienza” (Einaudi) e Gabriele Ranzato con “La liberazione di Roma” (Laterza) sono i vincitori della undicesima edizione del Premio FiuggiStoria per la Saggistica.

Premio FiuggiStoria 2020: le nomination

Per la sezione Biografie il riconoscimento è andato a Noemi Ghetti per il volume “Gramsci e le donne” (Donzelli).

Poi a Marco Di Porto per “Una voce sottile” (Giuntina); ed ancora a Graziella Monni per “Gli amici di Emilio” (Mondadori) il premio per la sezione Romanzo Storico.

Ai libri “Quello che non ti dicono” di Mario Calabresi (Mondadori) e poi “Hotel Nord America” di Giacomo Mameli (Il Maestrale, Nuoro) il riconoscimento per la sezione Diari, Epistolari & Memorie.

Allo storico inglese Mark Honigsbaum il FiuggiStoria Europa per il saggio “Pandemie. Dalla Spagnola al Covid-19, un secolo di terrore e ignoranza” (Ponte alle Grazie, Firenze).

Al regista Alberto Negrin e all’attrice Elena Sofia Ricci per lo sceneggiato tv Rita Levi Montalcini”; prodotto da Rai Fiction e Cosmo Productions EU, il riconocimento per la sezione Multimedia.

Menzioni speciali anche a “Lettere del Carcere” di Antonio Gramsci (Einaudi), curatore Francesco Glasi; e a Michela Micocci per il docufilm “Colleferro 1938. Lo stabilimento esplosivi è scoppiato”.

In aggiunta, le sezioni FiuggiScienzaFiuggiSport e “Gian Gaspare Napolitano-Inviato Speciale” verranno annunciate questa estate a Fiuggi, pandemia permettendo. Segui il sito ufficiale dell’evento.

error: Content is protected !!