Sognare il futuro

Sognare il futuro, con WikiPoesia dal 25 luglio

WikiPoesia: Poeti e organizzatori di premi di poesia chiamati a sognare il futuro.

WikiPoesia, la Wikipedia della poesia, ha convocato un Congresso in versione digitale, per ragioni di sicurezza.

I prossimi 25 e 26 luglio, stante il divieto di assembramenti, centinaia di poeti e organizzatori di premi di poesia si collegheranno su Zoom, e in diretta Facebook, per sognare il futuro della poesia contemporanea.

Hanno già annunciato finora la loro partecipazione rappresentanti di premi letterari da tutta Italia.

Marco Carrer, già studente dell’Accademia di balletto del Bol’šoj di Mosca, sarà ospite d’onore del congresso; e presenterà un mini-video in versione “lockdown” dei suoi allenamenti alla sbarra.

“Il tema del congresso rimane ‘La libertà di pensiero’. Il fil rouge per tutti i progetti di WikiPoesia tra cui una radio, una moneta pensata per la cultura; l’uso di un software semantico per l’enciclopedia, la Scuola di Democrazia “Ettore Tibaldi”. E il progetto ‘Solidarietà Poetica‘ che è stato capace di portare la poesia negli ospedali e cercare di aiutare gli operatori sanitari ad affrontare le emergenze da Coronavirus”. Afferma Renato Ongania, presidente di WikiPoesia.

“In agenda abbiamo inserito anche un momento democratico di rinnovo delle cariche all’interno di WikiPoesia, ma cercheremo di orientare il dibattito ai contenuti, e all’arte! Vogliamo che poeti e organizzatori di premi di poesia sognino con noi il futuro!”, continua il presidente di WikiPoesia.

Sognare il futuro

“L’Italia – continua Ongania – ha riaperto con più problemi di quanti ne aveva prima del lockdown. Anche noi enciclopedici avventizi vogliamo ripensare il nostro modo di confrontarci sulle tematiche che ci riguardano, Poesia in primis; e lo facciamo con un Congresso in convocazione straordinaria. Sono trascorsi sei mesi dal primo congresso di Domodossola e per modellare questa creatura abbiamo bisogno di ascoltare di più e giudicare meno. La sfida è riuscire ad affrontare i cambiamenti imposti alla routine, ai bisogni umani di poetare in tempi di Covid-19. Una lezione particolare ci verrà da Marco Carrer; mediante un video in cui rappresenta la quotidianità dell’esercizio, la ripetizione dei movimenti per nuove routine. Nuovi standard, qualità della comunicazione“.

Il Congresso si aprirà con alcuni versi del poeta Flavio Provini, frasi che cercano di ascoltare e visualizzare la sofferenza di Hong Kong. Seguirà la puntata zero di Radio WikiPoesia e il saluto istituzionale da parte della Commissione Cultura – Scienza – Istruzione della Camera dei Deputati scritto per la rete di WikiPoesia, che ora conta quaranta premi letterari oltre a nove accademici e un centinaio di Co-Fondatori.

L’appuntamento è quindi per sabato 25 luglio alle 17:00

In diretta sulla pagina Facebook, con le relazioni del Presidente che prenderà in esame gli ultimi sei mesi e coordinerà le relazioni singole sui vari progetti avviati:

  • Wiki Fiorino, una moneta complementare destinata a dare valore alla Cultura.
  • Solidarietà Poetica, il progetto che è riuscito a portare la poesia anche all’interno delle strutture ospedaliere coinvolgendo oltre 200 poeti che hanno dedicato alcuni versi a medici e paramedici, impegnati nell’emergenza.
  • Scuola di Democrazia “Ettore Tibaldi”, come l’esperienza della Repubblica Partigiana dell’Ossola diventa patrimonio comune in Nepal e Tunisia.
  • “Verso la prima enciclopedia poetica semantica al mondo”, relazione con dettagli pratici sulla svolta che ha interessato WikiPoesia.

In aggiunta, nella giornata di domenica 26 luglio WikiPoesia ospiterà una poetessa cinese, con un reading di grande qualità in tre lingue (cinese, inglese, italiano).

L’intento ha una caratteristica sperimentale e punta a poter contemperare il grido di sofferenza proveniente da Hong Kong mediante alcuni versi di poesia.

WikiPoesia è un progetto avviato il 21 marzo 2019 – giornata mondiale della poesia. Raccoglie informazioni enciclopediche relative a circa 500 premi di poesia che si svolgono in Italia ed è sostenuto da circa 100 Co-Fondatori.

Per maggiori informazioni visitare il sito internet www.wikipoesia.it.

error: Content is protected !!