Una nuova ricerca suggerisce che l’assunzione di caffeina (cioè una capsula contenente 4 mg/kg) ha un effetto ergogenico sull’acuità visiva dinamica (DVA) – la capacità di distinguere i dettagli fini quando c’è movimento relativo tra l’obiettivo e l’osservatore – che può essere di particolare rilevanza in contesti di vita reale che richiedono di individuare con precisione e rapidità obiettivi in movimento (per esempio, sport, guida o pilotaggio). I risultati della ricerca sono pubblicati sulla rivista Psychopharmacology.

“Molto di ciò che accade nel nostro ambiente è in movimento – come cercare di attraversare un incrocio trafficato da pedone o trovare qualcosa su uno scaffale mentre si cammina tra le corsie di un negozio di alimentari”; ha affermato la dottoressa Kristine Dalton, ricercatrice della School of Optometry & Vision Science dell’Università di Waterloo.

L’assunzione di caffeina può essere davvero utile alla funzione visiva delle persone

“Testare l’acuità visiva in condizioni dinamiche può fornire più informazioni sulle nostre prestazioni funzionali in questi scenari; questo rispetto alle tradizionali misurazioni statiche dell’acuità visiva da sole”.

“Sappiamo già che la caffeina aumenta la velocità dei movimenti rapidi degli occhi; ma abbiamo voluto indagare ulteriormente come esattamente la caffeina migliora l’elaborazione visiva. E poi come facilita il rilevamento di stimoli visivi in movimento testando l’acuità visiva dinamica”. Dice la dottoressa Beatríz Redondo, ricercatrice del Dipartimento di Ottica dell’Università di Granada.

Lo studio ha coinvolto 21 consumatori che consumano poca caffeina (11 donne e 10 uomini; età media – 22,5 anni; peso medio – 68,4 kg).

Matalafi: è davvero un efficace antinfiammatorio?

In due giorni separati, metà dei partecipanti allo studio ha ingerito una capsula di caffeina (4mg/kg) mentre l’altra metà ha ingerito una capsula tipo placebo.

***

Utilizzando un test al computer, le capacità di acuità visiva dinamica di ogni partecipante sono state misurate prima e 60 minuti dopo la somministrazione di caffeina.

I ricercatori hanno scoperto che i partecipanti che avevano ingerito le capsule di caffeina hanno mostrato un’accuratezza significativamente maggiore; e poi una velocità maggiore nell’identificazione di piccoli stimoli in movimento. Deducendo che la caffeina influenza positivamente l’elaborazione degli stimoli e il processo decisionale dei partecipanti.

La velocità del movimento degli occhi e la sensibilità al contrasto, che sono implicati nelle prestazioni di acuità visiva dinamica, erano anche sensibili all’assunzione di caffeina.

***

“I nostri risultati mostrano che il consumo di caffeina può effettivamente essere utile per la funzione visiva di una persona; migliorando la vigilanza e la sensazione di veglia”. Sostiene il Dr. Dalton.

“Questo è particolarmente vero per quei compiti critici e quotidiani, come guidare, andare in bicicletta o fare sport, che ci richiedono di partecipare a numerose informazioni sugli oggetti in movimento quando prendiamo decisioni”.

Sarcopenia come affrontarla in modo naturale?

I tirannosauri soffrivano di infezioni ossee Previous post I tirannosauri soffrivano di infezioni ossee
Crolla la produzione delle pere Next post Crolla la produzione delle pere